Ganz e Zuculini: profili adatti per il Verona?

Damiano Conati

Potrebbero essere i due primi acquisti della gestione Fusco. Uno centrocampista, l’altro attaccante. Entrambi con tanta fame e voglia di spaccare al mondo. Entrambi valori aggiunti in Serie B. Forse servono davvero due così, o forse no?

Zuculini è un mediano incontrista. Un argentino che non molla mai. Idolo di qualsiasi tifoseria per l’impegno che ci mette. A Bologna lo adorano. È sicuramente forte ma arriva dalla rottura del legamento crociato e praticamente è fermo da un anno. Gli scade il contratto al 30 giugno e il suo procuratore è l’ex socio di Fusco. Facile quindi pronosticare il suo arrivo, ma sarà fisicamente pronto?

Ganz al primo anno di B con una piccola squadra come il Como ha fatto montagne di gol. E infatti l’ha preso la Juve e lo manderebbe a Verona in prestito, ma non in cambio di Ionita, per il quale c’è un’opzione del Napoli. Però Pecchia gioca con una punta soltanto e tre trequartisti. E per il ruolo di punta predilige uno con un certo fisico, bravo di testa e che partecipi alla manovra. Ganz ha il fisichetto che aveva suo padre Maurizio ed è un rapinatore da area di rigore. Potrebbe davvero arrivare a Verona, ma sarà adatto al gioco del nuovo tecnico?

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*