Grosso: “L’obiettivo è non rallentare ma accelerare”

Queste le dichiarazioni mister Fabio Grosso alla vigilia del match con il Livorno.

“Speriamo di passare in buona Natale sereno anche come risultati. Affrontiamo un avversario complicato ma sarà determinante ciò che proporremo noi.

Sarà difficile, sono avversari che hanno attaccato alto il Palermo con occasioni di portare a casa il risultato pieno. Hanno caratteristiche per fare male, dobbiamo avere rispetto di loro. L’Obiettivo è non rallentare ma accelerare, mettendo in campo le caratteristiche che ci hanno permesso di fare i risultati. Non saranno della partita: chiaramente Ragusa, poi Empereur, Crescenzi, Kumbulla Cissè e Balkovec.

Voglio fare un grande in bocca al lupo a Ragusa, dispiace per quello che è successo, ho perso un giocatore dalle grandissime qualità, ma perdiamo un ragazzo grandissimo nello spogliatoio, è una persona con molte qualità umane.

La possibile assenza di Diamanti? È un giocatore determinante per la squadra, conosciamo tutti la sua storia e le sue caratteristiche. Che ci sia o non ci sia sarà una partita difficile. Mi interessa però che la mia squadra sia pronta a fare una partita importante.

Tante partite in pochi giorni? Abbiamo tanti giocatori validi, e tanti anche in panchina. Andrà in campo la formazione che saprà dare il massimo per 90 minuti.

Danzi e Zaccagni sono stati bravi, non amo dispensare elogi. Dobbiamo guardare a ciò che vogliamo fare e non a quello che è passato. Sono contento di come la squadra si sta allenando, tanti giocatori che scalpitano e che si allenano al massimo. Fuori abbiamo altre persone con qualità che possono occupare quelle posizioni. Dobbiamo continuare a lavorare senza compiacerci e senza sedersi credendo di aver fatto tutto.

Leggo spesso quello che dicono gli addetti ai lavori, credo serva tempo per conoscere i calciatori, gli schemi e le partite. Credo che la differenza la faccia il modo con cui si affrontano le partite più che le doti tecniche. Nelle ultime partite abbiamo trovato squadre che “ci sono venute a cercare” e siamo stati bravi ad uscire con velocità. Credo siamo stati più bravi a cercare la profondità nell’ultimo periodo, è una squadra nuova che deve fare continuità a quanto stiamo facendo.

Almici? Si sta allenando bene, credo che troverà spazio nei prossimi match.

Ho una squadra con tanti interpreti giovani e alcuni stranieri, mi capita di chiedere a loro se conoscono classifica, calendario e vari giocatori. È fondamentale conoscere la realtà in cui siamo”

LASCIA UN COMMENTO

*