Hellas: chi rientrerà dal prestito?

Sono parecchi i giocatori gialloblù in prestito un po’ in tutte le serie, ma difficilmente ne vedremo qualcuno in rosa del Verona l’anno venturo. 

Andiamo a conoscerli uno ad uno. 

SERIE A

Federico Viviani è in prestito con diritto di riscatto a favore del Bologna. Il riscatto è alto (si parla di 4 milioni di euro) e il Bologna vorrebbe uno sconto. Difficilmente verrà riscattato a queste condizioni ma è altrettanto vero che il giocatore non convince nemmeno il Verona. Stiamo parlando di un centrocampista di indubbio talento, ma troppo spesso martoriato da infortuni che ne condizionano la stagione. La sua è la situazione più complicata da risolvere.

SERIE B

Alejandro Gonzalez è in prestito secco ad Avellino, dove ha disputato un campionato anonimo ma non negativo. Farà ritorno in gialloblù per poi essere spedito nuovamente a giocare in altri lidi. Il suo livello ormai è chiaro:  un discreto stopper, adatto ad una medio/bassa Serie B. Non è nemmeno da escludere un ritorno in Uruguay. 

C’è poi Ernesto Torregrossa, un bravo attaccante che a Brescia ha sfoggiato ottime prestazioni, contribuendo alla salvezza delle Rondinelle. Anche lui farà ritorno e potrebbe anche andare in ritiro con il Verona. Poi si cercherà di prestarlo, ma questa volta ad una big della serie B, per continuare il suo processo di maturazione. 

Infine ecco Riccardo Brosco, acquistato a titolo definitivo il 31 gennaio scorso e lasciato per 6 mesi a Latina. Il forte difensore centrale è stato per tutto il girone d’andata uno dei migliori interpreti del suo ruolo della Serie B. Finché lo scorso 3 aprile non è arrivata la notizia shock: rottura del legamento crociato, operazione e 8 mesi di stop. Lo vedremo in  gialloblù solo a gennaio ma resta un ottimo acquisto. 

LEGA PRO

Partiamo con il miglior talento tra i prestiti del Verona nella terza serie. Si tratta di Enrico Bearzotti, esterno destro d’attacco in prestito ad Arezzo. Il ragazzo del 1996, dopo un inizio difficile, a fine ottobre ha conquistato la maglia da titolare e non l’ha più persa: 28 presenze e 4 gol, prestazioni super che hanno trascinato i toscani ai play off e che hanno convinto il Verona a blindarlo fino al 2020. È pronto per andare in ritiro con il gruppo di Pecchia e poi probabilmente verrà spedito in Serie B per vederlo crescere ancora. 

Passiamo al reparto arretrato per parlare di Pippo Boni, passato in estate alla Pistoiese. Il giovane centrale del ’95 ha vissuto una stagione in panchina, debuttando in campionato solo a metà marzo segnando, tra l’altro all’esordio, il suo primo gol da professionista sugli sviluppi di un angolo. Da allora 6 presenze da titolare consecutive. Una stagione negativa con un finale che potrebbe far riflettere il Verona e decidere di puntare ancora su di lui con un nuovo prestito in Lega Pro. 

A gennaio è finito nella terza serie anche Davide Riccardi, dopo un girone d’andata vissuto con la prima squadra di mister Pecchia. L’Hellas crede molto in questo classe ’96 e il prestito al Sudtirol era proprio pensato in un percorso di crescita. Dopo un periodo di ambientamento ha conquistato la maglia da titolare e non l’ha più persa. In prospettiva ha le potenzialità per arrivare lontano. Un nuovo prestito, magari per una stagione intera, potrebbe esaltarne ulteriormente le doti. 

Diverso il discorso per il terzino sinistro del 1996 Matteo Franchetti. Prestato al Forlì, ha giocato solo le prime 6 partite e per lui poi un’intera stagione tra panchina e tribuna. Molto probabile una sua cesssione definitiva nella prossima sessione di mercato. 

Passando al centrocampo, i prestiti in Lega Pro sono stati tre, ognuno diverso dall’altro. 

Partiamo con Simon Laner che grazie al rapporto di collaborazione che era stato instaurato in estate tra le due società, è finito a Modena. Il 33enne mediano ha disputato la solita stagione di grinta e sostanza a metà campo, purtroppo chiusa anzitempo a causa di un grave infortunio alle costole. Ritornerà Verona, potrebbe rimanere perché ha fatto parte del vivaio gialloblù, ma l’impressione è che sarà solo di passaggio.

Un altro prestito è quello di Simone Calvano alla Reggiana. Un lottatore di metà campo, un giocatore che spesso finisce sui taccuini di molte squadre anche di serie B, ma che non riesce mai a fare quel salto di qualità definitivo. Anche quest’anno ritornerà a Verona con una buona stagione di Lega Pro alle spalle, ma senza le caratteristiche necessarie per poter rimanere in gialloblù. La società cercherà di trovargli una sistemazione in serie B anche perché, nonostante abbia appena 24 anni, ha già accumulato grandissima esperienza nelle categorie minori e potrebbe essere arrivato il momento del salto in cadetteria. 

Infine c’è quel Luca Checchin che con Mandorlini aveva anche debuttato in Serie A. Il giovane del 1997, seppur in un ruolo delicato come quello del perno centrale davanti alla difesa, ha giocato un’ottima stagione di sostanza e di qualità nella linea mediana del Prato, squadra che quest’anno ha avuto non poche difficoltà in Lega Pro. Annata comunque molto positiva per il giovane del Verona che ha disputato praticamente tutte le partite stagionali, che ha un contratto fino al 2020 con l’Hellas e sta continuando bene il suo processo di crescita.

SERIE D

Salvetti a L’Aquila, Contri al Delta Rovigo. Questi i due ragazzi finiti in prestito quest’anno in Serie D. 

Il portiere Salvetti, veronese classe ’97, ha disputato 11 presenze con la maglia dell’Aquila subendo 9 gol. Invece il difensore centrale Contri, anche lui del 1997, ha disputato un’intera stagione da titolarissimo con la maglia del Rovigo. Per entrambi i ragazzi, che adesso torneranno in gialloblù, la società dovrà fare le proprie valutazioni e decidere se puntare ancora su di loro, cercando magari un prestito in Lega Pro, o se lasciarli liberi di trovarsi un’altra squadra.

Damiano Conati

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*