Hellas, sarà una battaglia

Ventiquattr’ore distanziano i gialloblù dalla gara più importante della stagione. A Cagliari si decide il destino del Verona. Sofferenza fino al termine del torneo o finale di campionato tranquillo? In Sardegna si decide molto del prosieguo del cammino dell’Hellas, spesso tormentato da defezioni e contrattempi dell’ultimo minuto. Settimana corrente compresa: Gomez e Saviola si sono fermati e a Cagliari non saranno disponibili. Speranze del Verona ancora una volta aggrappate all’eterno Toni ma che stavolta può trovare rifornimenti importanti dai piedi buoni di Sala e Obbadi oltre che dai muscoli di Ionita. Ma stavolta, come ha avuto modo di ripetere a più riprese il mister, la vittoria potrà dipendere soprattutto dalla solidità difensiva: non subire le folate cagliaritane e mantenere inviolata la porta gialloblù sarebbe un bel vantaggio. Del resto, l’Hellas qualche gol lo fa sempre. I problemi solo la’ dietro. Moras e compagni sono avvertiti. Solo con grande compattezza si fa l’impresa. Prepariamoci: domani sarà un inferno.

M.C.

LASCIA UN COMMENTO

*