I colpi proibiti non fermano lo stoico Juanito

Juanito Gomez (Foto di Beretta Emiliano)

Gli onori se li prende Lopez, Nico, che batte Lopez, Diego, ma è Juanito che apre i sedici metri al “Conejo”: gomitata di Mexes e calcione di Bocchetti che provano invano a fermare il guizzo dell’argentino. Niente da fare, Gomez riesce a liberare il compagno che firma l’impresa di pareggiare le sorti dell’incontro contro il Milan. E il gesto atletico e l’amore per i colori gialloblù, cuciti addosso sulla pelle dell’ormai trentenne attaccante dell’Hellas, lo ripagano dei colpi proibilti ricevuti dai difensori rossoneri.

LASCIA UN COMMENTO

*