Identikit Perugia

*La situazione*

Il Perugia è la classica mina vagante presente in ogni torneo. Una buona rosa, un allenatore emergente, nessun favore del pronostico. Obiettivo minimo la salvezza, ma sognando i play off dando del filo da torcere a chiunque. E gli umbri ci stanno riuscendo, mettendo in mostra bel gioco, grinta e anche qualche individualità interessante. Squadra mai doma (e lo dimostra la recente sfida di Coppa a Genova), potrebbe arrivare a Verona un po’ stanca dopo aver portato il Grifone ai supplementari. Inoltre non perde da 5 partite, anche se nelle ultime tre sono arrivati solo tre pareggi.

*Gli assenti*

Il forte difensore Chiosa e il giovane attaccante Da Silva sono gli unici due assenti in casa umbra.

*L’allenatore*

Cristian Bucchi è allenatore giovane ed affamato. È arrivato a Perugia in estate dopo un campionato sontuoso in Lega Pro a Macerata, dove, da neo promosso, ha centrato i play off. Si affida ad un 4-3-3 simile a quello di Pecchia.

*Il giovane del futuro*

Drolè (1 gol e mezzo a Genova), Zapata, Di Nolfo, Acampora: sono molti i giovani messi in mostra dagli umbri. Però un nome su tutti ha la stoffa del campione: Pierre Zebli, ivoriano, 19 anni dopodomani. È un centrocampista centrale forte fisicamente, di scuola Inter, e ha già collezionato quest’anno 14 presenze in cadetteria. Fortunatamente rientra oggi da un infortunio e non sarà in grande forma. 

*La stella*

Brighi e Guberti hanno un passato importante, Di Carmine è un ottimo attaccante, ma la stella della squadra è Jacopo Dezi, 24 anni, in prestito dal Napoli, ma pronto a fare ritorno da Sarri l’anno venturo. Centrocampista, esterno d’attacco e tanta tecnica e grinta a disposizione di Bucchi.

*La probabile formazione anti-Hellas*

 (4-3-3): Rosati; Di Chiara, Belmonte, Mancini, Volta; Brighi, Zebli, Dezi; Guberti, Di Carmine, Nicastro. Allenatore: Cristian Bucchi.

Damiano Conati

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*