Il Cittadella vince sulle macerie di un Verona ora fuori anche dai play-off

Penultima giornata del campionato di Serie B e sfida fondamentale in chiave playoff tra Cittadella e Hellas Verona.

Sulla panchina dopo una deludente stagione e l’esonero di Fabio Grosso, è al suo esordio Alfredo Aglietti che ha 180 minuti per raggiungere l’obiettivo playoff per poi puntare alla Serie A.

Aldilà di ogni aspettativa il mister stravolge la formazione, cambiando 6/11 rispetto la sconfitta di Livorno. Davanti, finalmente, giocano Pazzini e Di Carmine con Lee dietro di loro; spazio ad Henderson e Colombatto che non hanno trovato moltissimo spazio in questa seconda parte di stagione.

Partono subito bene i locali che costringono al doppio intervento il portiere Silvestri. Gli scaligeri devono chiaramente rodare questo nuovo modulo, cercando con il passare dei minuti di rendere il meno macchinosa possibile la manovra di gioco. Al minuto 16esimo bellissimo tiro del Pazzo ma grandissima respinta di Paleari che salva il risultato. 4 minuti più tardi il risultato si sblocca: corner per i granata e gol di Diaw che mette a segno una bella rete.

I ragazzi di Aglietti devono reagire e provano a spingere cercando di pareggiarla subito ma i locali giocano veramente bene e al 31esimo si portano sul 2 a 0 con una spizzata in area di Moncini che troppo facilmente raddoppia. Ora tutto sembra diventare più difficile e al 40esimo da un battuto dalla destra in qualche modo Iori riesce a colpire la biglia e insacca la rete del 3 a 0 chiudendo di fatto la gara.

Nel finale di primo tempo nella occasione per Lee che spinge di poco fuori la biglia dallo specchio di porta. Imbarazzante la difesa gialloblù che più volte si è fatta trovare clamorosamente impreparata

Senza cambi inizia la seconda frazione di una gara compromessa. Aglietti attende qualche minuto e inserisce Matos e Gustafson al posto di Henderson e Colombatto. Come se le cose non fossero già messe male al 56esimo per doppio giallo viene espulso Faraoni.Ultimo cambio per Il Verona: 15esimo minuto fuori Di Carmine dentro Almici.

Passano i minuti e i calciatori gialloblù dimostrano rassegnazione rispetto ad una partita che è l’emblema di questa stagione. Il Cittadella è sempre più in controllo del match e senza alcun pericolo attende lo scorrere del cronometro verso il novantesimo.

Si chiude un’altra partita deludente, l’ennesima sconfitta di una squadra senza capo né coda, distantissima dall’obiettivo iniziale e questa sera fuori dai playoff.

TABELLINO:

CITTADELLA: Paleari, Benedetti, Iori, Adorni, Schenetti, Moncini (71 Panico), Frare, Proia, Branca (71 Pasa), Ghiringhelli, Diaw (84 Scappini). Allenatore: Venturato.

HELLAS VERONA: Silvestri, Faraoni, Bianchetti, Empereur, Balkovec, Danzi, Colombatto (54 Gustafson), Henderson (54 Matos), Lee, Pazzini, Di Carmine (15 Almici). Allenatore: Aglietti.

Arbitro: Pezzuto (sez. AIA di Lecce).

Assistenti: Lombardi (sez. AIA Brescia) e Affatato (sez. AIA di Vco).

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*