Il Verona è una big! Il Mago Juric disintegra le streghe

Ne ha fatti 3 ma poteva 10! L’Hellas del mago Juric passeggia contro le streghette del Benevento, che non ci hanno capito niente dall’inizio alla fine.
Primo tempo degno del miglior Ungaretti: “Si sta come d’autunno sugli alberi Foulon“. Il povero difensore belga ne combina di tutti i colori e due suoi svarioni portano al gol di Faraoni e al suo autogol di testa. Dopo tantissime occasioni sprecate nel primo tempo, il Verona replica nella ripresa lo stesso copione. Si sblocca finalmente bomber Kevin, ma potrebbero arrivare ancora tante reti.
Palo numero 16 (Barak) e spettatore non pagante Silvestri. Il Verona è ottavo! L’Europa non è lontana. Festa! E ora torniamo fatali!

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*