Inter-Verona si gioca anche sul mercato

Domenica alle ore 15 si gioca a San Siro la sfida tra Inter e Verona. Ma non è l’unico duello tra le due formazioni che si sta giocando in questi giorni. Infatti proprio nelle ultime ore sono emerse varie indiscrezioni di mercato proprio sull’asse nerazzurra e gialloblù che vanno a sommarsi ad alcune situazioni già aperte e che verranno discusse tra un paio di mesi, ad inizio estate.

Marco Silvestri
L’Inter cerca un vice Handanovic affidabile per sostituire Padelli in scadenza di contratto e Radu che chiede di giocare di più. Musso è il più accreditato, ma anche Silvestri piace, con l’Inter disposta anche a mettere sul piatto il prestito di Michele Di Gregorio, oggi in prestito a Monza, dove sta dimostrando di meritare la Serie A.

Aleksandar Kolarov
Gli scade il contratto e non rinnoverà con l’Inter. Verona e Bologna restano vigili sul 36enne serbo che può ricoprire il ruolo di centrale di sinistra nello scacchiere di Juric.

Federico Dimarco
È sempre più vicino al Verona. D’Amico vorrebbe provare ad abbassare il riscatto (oggi fissato a 6,5 milioni), ma l’Inter non ne vuol sentire, anzi, i nerazzurri potrebbero essere disposti a mettere 10 milioni sul piatto per riportare il biondo terzino a Milano. Si va verso il riscatto definitivo da parte del Verona, dopo del quale non si sa ancora cosa accadrà.

Eddie Salcedo
Il diritto di riscatto (mai comunicata la cifra ufficialmente) è alto e l’Inter ha pure il diritto di controriscatto. A Juric piace e gli ha sempre dato fiducia. Potrebbe essere inserito dall’Inter in qualche trattativa come contropartita, difficile invece che il Verona ne eserciti il riscatto.

Andrea Pinamonti
L’Inter vuole mandarlo a giocare in prestito ma potrebbe anche diventare pedina per arrivare a qualche altro giocatore. Nelle ultime ore da Milano si parla di un possibile scambio tra Dimarco e Pinamonti. Il suo procuratore Raiola non ha cattivi rapporti con il Verona, anche se rimane l’ostacolo ingaggio, visto che il giovane centravanti dell’Inter oggi percepisce incredibilmente la cifra di 2,7 milioni di euro.

Damiano Conati

Damiano Conati
Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*