Inter vs H. Verona 1-0

GENOA, ITALY - MARCH 23: Michelangelo Albertazzi of Hellas Verona FC in action during the Serie A match between UC Sampdoria and Hellas Verona FC at Stadio Luigi Ferraris on March 23, 2014 in Genoa, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

A Milano arriva il secondo K.O. in campionato per l’Hellas sconfitto con il minimo scarto di 1-0. Purtroppo, il problema è che ora i tre punti racimolati sono davvero pochi e la classifica inizia a farsi davvero complicata. E pensare che il secondo tempo alla Scala del Calcio si era aperto subito con una forte emozione per i cuori gialloblù: al 9′ Sala, pescato con il contagiri da un superbo Greco, ha lasciato partire un siluro che si è stampato sulla traversa. A quel punto però l’Inter, punta nell’orgoglio, ha ribaltato il fronte offensivo ed un minuto dopo è andata in vantaggio con il colpo di testa di Felipe Melo. Purtroppo il gol nerazzurro palesa grandi responsabilità di Albertazzi che si perde la marcatura e permette al brasiliano di colpire imparabilmente Rafael. Da segnalare infine l’ennesimo infortunio, questa volta occorso a Sala con il conseguente debutto nella massima serie di Zaccagni, giovane di buona prospettiva perché di grande personalità. Da San Siro il Verona se ne va con grandissimo rammarico: non ha giocato male ma ha perso e non ha portato via nemmeno un punto. E con mezza squadra infortunata (oggi si sono aggiunti all’interminabile lista Pazzini e Sala), l’orizzonte è tutt’altro che sereno.

M.C.

LASCIA UN COMMENTO

*