Kumbulla a Sky: “Ho sempre tifato Hellas, il mio sogno è quello che sto vivendo adesso: giocare nel Verona”

Queste le principali dichiarazioni del difensore dell’Hellas Verona Marash Kumbulla, rilasciate a Sky Sport dal centro sportivo ‘Paradiso’ di Peschiera.

L’infortunio? Adesso sto un po’ meglio, ho avuto un piccolo stiramento ma nulla di così grave. Adesso sto facendo le terapie e spero di tornare il prima possibile.

La mia storia con il Verona? Sono venuto all’Hellas a circa 8 anni, ho fatto tutto il settore giovanile e adesso sono arrivato in prima squadra e sono felice di dare il mio contributo. Penso sia il sogno di tutti quello di arrivare in Serie A, io lo volevo fortemente e grazie anche alla famiglia e a tutte le persone che mi sono state vicino ci sono riuscito.

Quando ho capito che sarei diventato un calciatore? Ho sempre sognato di diventarlo, ci ho creduto veramente l’anno scorso e quest’anno sto capendo che ci posso stare in prima squadra.

La mia famiglia? I miei genitori sono albanesi e vivono qua in Italia da più di vent’anni, io mi sento sia italiano che albanese ma ovviamente un po’ più albanese visto che gioco anche per la Nazionale.

Cosa mi ha detto Reja alla prima convocazione? Mi ha detto che mi aveva visto giocare spesso,  anche nel precampionato, e che gli è piaciuto come ho giocato, quindi mi ha convocato perché voleva vedermi da vicino e poi mi ha fatto esordire a ottobre. Lo ringrazio per questo debutto e adesso spero di riuscire a togliermi grandi soddisfazioni anche in Nazionale.

Il difficile arriva adesso? Bisogna continuare a testa bassa e con i piedi ben saldi a terra. Devo cercare di continuare così e migliorare su alcuni aspetti.

Una delle migliori difese del campionato? Questo dimostra anche i meriti del mister: anche se cambiano gli interpreti non cambia il risultato. Anche a Milano, è vero che abbiamo perso, ma abbiamo comunque disputato una buona gara.

Squadra del cuore, sogno nel cassetto e giocatore di riferimento? Ho sempre tifato l’Hellas sin da piccolo, il mio sogno quindi è quello che sto vivendo adesso: giocare nel Verona.

Tempo libero? Mi piace guardare film o serie tv, uscire con la mia ragazza o stare in famiglia.

Il difensore più forte di sempre? Maldini. Fonte: hellasverona.it

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*