La “banda del buco”

Da un anno e mezzo la retroguardia scaligera e’ sotto accusa per i troppi gol subiti. Quale sia il motivo è compito di Mandorlini scoprirlo. Noi di Hellas News ci limitiamo solo a proporre una semplice analisi della situazione.

CAMBIANO GLI INTERPRETI MA LA MUSICA E’ SEMPRE UGUALE
In estate la mezza rivoluzione di Sogliano ha portato lontano dalle rive dell’Adige Maietta, Albertazzi e Cacciatore rimpiazzandoli con Marquez, Brivio (Luna), Martic. Il risultato non è però stato, al momento, quello sperato. Segno che forse i problemi non stanno nel pacchetto arretrato.

L’INSICUREZZA DI RAFAEL NELLE USCITE
Il rischio è quello di risultare impopolari. Intendiamoci bene: onore, gloria e riconoscenza a Rafael, indiscusso portiere dai tempi della Lega Pro che in più di un’occasione ci ha salvati e portato punti (l’esempio più lampante di questa stagione e’ stato il rigore parato a Torino che ci ha fruttato la vittoria). Tuttavia è impossibile non annotare la sua cronica difficoltà nelle uscite. L’area piccola è spesso preda dei centravanti avversari e la difesa va in affanno sui cross dal fondo. Nel calcio moderno, avere un portiere che esce significa dare tranquillità ai compagni che tenderebbero a schiacciarsi meno a ridosso dell’area.

GOLLINI SCALPITA
Perché dunque non provare a dare qualche chances in più al giovane Gollini, patrimonio di inestimabile valore dell’Hellas Verona? L’operazione potrebbe risultare vincente così come successe al tempo del primo campionato in serie A con Prandelli quando, un allora giovanissimo Frey, rubò il posto a Battistini sfoderando il suo talento a suon di buone prestazioni. Tra l’altro, iniziare a farlo crescere giocando con continuità è nell’interesse della Società scaligera che ha dimostrato di credere moltissimo nelle doti dell’estremo difensore ex Manchester. Sia chiaro, per non essere fraintesi, che Rafael è un buon portiere e che è giusto continuare ad accordargli spazio, alternandolo però con il suo più giovane collega. Provare non costa niente..

Michele Coratto

Michele Coratto
Michele Coratto si diploma al Liceo Classico “Scipione Maffei” e si laurea in Scienze della Comunicazione a Verona. Giornalista dal 2011, collabora con la Redazione Sportiva de L'Arena ed è Direttore Responsabile di Hellas News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*