Le Pagelle di Palermo-Verona – Marquez disattento, Tachtsidis dinamico

Rafael Marquez (Foto di Beretta Emiliano)

Benussi 5 – La punizione di Dybala è una perla rara, ma lui non è impeccabile. Qualche responsabilità c’è l’ha. Anche sul gol di Belotti non è posizionato nei migliori dei modi: è in ritardo sull’uscita.

Martic 5.5 – Nel primo tempo sempre propositivo in avanti e dietro non corre particolari rischi. Nella ripresa non spinge quasi mai e concede troppo. Dal 36’st Saviola 6 – Quando entra dimostra di avere sempre qualità superiore. Inspiegabile il poco minutaggio concessogli.

Moras 6 – Nel primo tempo il migliore della difesa. Sempre utile sulle palle aree. Nella ripresa cala un po’ anche lui

Marquez 5 – Un primo tempo attento, però sempre con qualche sbavatura. Imperdonabilmente disattento e colpevole sul gol di Belotti. Purtroppo in questi mesi non ha fatto la differenza che tutti quanti auspicavano.

Marques 5.5 – Messo in difficoltà sia da Vazquez che Dybala, se la cava relativamente bene per un tempo. Il problema è che non dà mai sicurezza al reparto.

Brivio 6 – Non spinge moltissimo, ma probabilmente è un dettame tattico impostogli, mentre dietro non si fa saltare facilmente. Partita senza infamia e senza lode.

Tachtsidis 6.5 – Corrobora la buona prova contro l’Atalanta. È un “Taxi” più dinamico e reattivo dal punto di vista fisico. Incisivo anche nel palleggio. Con uno dei suoi fondamentali migliori (il colpo di testa) regala il momentaneo vantaggio.

Sala s.v – Esce subito per l’ennesimo infortunio muscolare. Dal 4’pt Lazaros 6 – Entra a freddo e fa un po’ fatica a carburare. Compie buone percussioni ma è sempre poco incisivo. Uno dei pochi a tentare la conclusione in porta.

Greco 5.5 – Qualche buono spunto ma non sempre concreto nelle verticalizzazioni. Fa poco filtro a centrocampo. Va a corrente alternata.

Lopez 5 – Usato con il contagocce, torna titolare dopo molto tempo. La poca continuità lo condiziona in campo. Non è mai lucido nell’ultima giocata e spreca qualche pallone di troppo. Merita più minutaggio. Dal 24’st Fernandinho s.v – Qualche spunto notevole. Ovvio però che serve tempo per integrarsi.

Toni 6 – Encomiabile il solito lavoro di sponda. Tiene palla e fa salire la squadra anche quando il baricentro è bassissimo e poco funzionale per contropiedi pungenti. Gli manca solo il gol, ma è poco supportato.

Mandorlini 5.5 – Schiera un 3-5-2 solido che tiene nel primo tempo. Il canovaccio della partita è il solito in trasferta: chiudersi e ripartire. Per un tempo funziona, nel secondo il Palermo viene fuori e si rende più pericoloso. Il pareggio ci poteva stare, visto che il gol di Belotti è comunque estemporaneo, ma l’accontentarsi non rende. Saviola meritava più spazio.

A cura di Luca Valentinotti – Twitter @LucValentinotti

LASCIA UN COMMENTO

*