Le Pagelle di Verona-Torino – Marquez-Marques giornata incubo. Hallfredsson disordinato

Foto: Rafael Marques (Fonte: Hellasverona.it)

Benussi 5.5 – Preferito ancora una volta a Rafael, non incide mai sul match, anche se i gol subiti non sono responsabilità sua.

Pisano 5 – Esordio in gialloblù poco positivo. Dietro non dà mai una sicurezza. Dal 26’ Gomez 6 – Entra bene in partita e regala l’assist a Toni. Pimpante.

Moras 5.5 – Tra i difensori è quello che si comporta meno peggio. Anche se in qualche occasione non dimostra di essere impeccabile.

Marquez 4.5 – Primo tempo molto sottotono. Annaspa e si fa superare più di una volta dagli attaccanti torinesi. Sul gol di Martinez appare ancora una volta il maggiormente colpevole.

Marques 4.5 – Molto spesso indeciso e non dimostra mai di essere insuperabile. In occasione del primo gol c’è anche il suo zampino e regala il rigore ai granata.

Agostini 5 – Se è schierato terzino in una difesa a quattro, può anche starci che non spinga più di tanto. Però con la difesa a cinque c’è da aspettarsi molto di più in fase propositiva.

Tachtsidis 6 – Fin da subito mostra il piglio giusto. Buone sgroppate a metà campo. Però non concretizza negli ultimi metri. Comunque uno dei migliori gialloblù. Quotazioni in ascesa.

Greco 5 – Parte a rilento. Macchinoso e incerto. Impalpabile per gran parte del match. Poco lucido in fase propositiva e deficitario in copertura.

Hallfredsson 5 – Disordinato, poco incisivo, perde qualche pallone di troppo. Prestazione altamente negativa. Dal 26’ Lazaros 6 – Ci mette impegno e crea qualche pericolo alla difesa piemontese.

Saviola 5.5 – Nel primo tempo non riesce ad incidere come dovrebbe. Partita sottotono. Dal 34’ Fernandinho – s.v

Toni 6 – Glik nel primo tempo lo annulla, nel secondo tempo imbeccato da Gomez segna con un potente sinistro che però non serve purtroppo a nulla.

Mandorlini 5 – Primo tempo troppo timido. Nella ripresa si ripete lo stesso canovaccio. Il gol estemporaneo di Toni regala 5 minuti di “pathos” ma non si crea mai una vera e propria palla limpida per il pareggio. Cambi forse un po’ tardivi.

 

A cura di Luca Valentinotti – Twitter @LucValentinotti

LASCIA UN COMMENTO

*