L’entusiasmo dell’Hellas si infrange sulla concretezza del Bologna

La 13^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo, nel posticipo del lunedì, l’Hellas Verona contro il Bologna.

Dopo la sosta per gli impegni della nazionale, è tempo per i gialloblù di tornare in campo, con un unico grande obiettivo: fare i 3 punti.

Si gioca contro un Bologna che non viene da un grandissimo periodo, e che questa sera vorrà a tutti i costi rialzare la testa, alla ricerca di una vittoria che li porterebbe a metà classifica.

Inizia il match, ed è subito sfida a viso aperto tra le due compagini, con veloci azioni dall’una e dall’altra parte. Ma al 12° minuto il match si sblocca: bel cross dalla sinistra di Fares, Mirante esce ma non prende la palla e Alessio Cerci insacca la rete del momentaneo vantaggio.

Il match prosegue brioso, con gli ospiti che al 21° riportano in parità la gara: bella azione di Rodrigo Palacio, abile a servire palla per Mattia Destro che dimenticato dalla difesa a tu per tu con Nicolas infila l’1 a 1.

Al 32° sono di nuovo gli Scaligeri a riportarsi in avanti: cross di Verde dalla sinistra, palla in area per Caceres che tira, Mirante para e l’uruguaiano non spreca la seconda occasione infilando in rete la biglia. 2 a 1.

È un buon Verona che grazia alla velocità delle fasce coglie di sorpresa più e più volta la difesa emiliana, ma colpevolmente agli attaccanti gialloblù manca la zampata finale. Si chiude un buon primo tempo per i ragazzi di mister Pecchia.

Nella ripresa Il Bologna prova chiaramente a riportarsi in parità ma è un buon Verona, che sulla fasce riesce a rendersi molto pericoloso. È il momento di difendere il più possibile il risultato, e serve un centrocampista che “faccia legna” al centro campo, e così 21° fuori Buchel dentro Fossati.

28° il Bologna pareggia: cross dalla destra di Verdi e Okwonkwo insacca di testa. Doccia fredda per un Verona che stava controllando al meglio il match, e che meritava il vantaggio.

Purtroppo da annotare ancora una volta le troppe azioni da gol sbagliate davanti.

Ma la vera doccia fredda arriva al 30° con un gran gol dal limite di Donsah. Incredibile! Pecchia manda nella mischia Lee che subentra a Cerci.

Nulla da fare per un Verona che ha messo cuore e grinta, pagando qualche spreco di troppo davanti e due lampi degli attaccanti bolognesi.

Formazioni ufficiali:

Hellas Verona: Nicolas – Romulo – Bruno Zuculini – Verde – Cerci – (32° Lee) – Pazzini – Caracciolo – Caceres – Heurtaux – Buchel (21° 2t Fossati) – Fares. Allenatore: Fabio Pecchia

Bologna: Mirante – Gonzalez – Krafth – Pulgar – Verdi – Destro (11° 2t Okwonkwo) – Poli – Helander – Palacio – Masina (35° 1t Mbaye) – Donsah. Allenatore: Roberto Donadoni

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*