L’Hellas batte il Foggia e conquista i playoff

Ultima giornata del campionato di Serie B in cui al Bentegodi si affrontano Hellas Verona e Foggia.

Una stagione deludente per gli Scaligeri che hanno mancato la promozione diretta in serie A e si trovano oggi a giocarsi il tutto per tutto per sperare di accedere ai playoff, controllando con la coda dell’occhio il risultato delle altre gare.

Difronte all’imperativo vincere mister Alfredo Aglietti deve fare a meno di Danzi e Faraoni squalificati, ed è costretto a tenere in panchina il capitano Giampaolo Pazzini non al 100%. Gioca così Di Carmine supportato da Laribi e Matos, a centrocampo invece Gustafson, Zaccagni ed Henderson. In difesa davanti a Silvestri Vitale, Dawidowicz, Empereur ed Almici.

Inizia la gara e i locali riescono a mantenere un pressing alto e vivace; i rossoneri dall’altra parte paiono molto composti e attentissimi a non perdere biglia. Accennano talvolta un bel fraseggio rasoterra che li porta molto vicini alla porta difesa da Silvestri. Al 15esimo la prima vera occasione della gara con una bella azione degli ospiti, tiro di Kragl e buona risposta del portiere gialloblù. Dieci minuti più tardi il primo tiro pericoloso del Verona con Matos che prova dal limite a sorprendere Leali con un tiro che vola alto sopra la traversa.

Subito dopo la mezz’ora una bruttissima gomitata di Busellato ad Henderson scatena le ire dei nostri. Il Verona cresce a al 33esimo solo un palo rocambolesco nega la rete del vantaggio a Karim Laribi. Sono molte le ripartenze a nostro favore, ma in nessuna di esse io Verona riesce a creare pericoli alla difesa Foggiana. A reti inviolate si chiude le prima frazione di gara.

Con gli stessi 22 protagonisti inizia la ripresa, e gli ospiti partono davvero forte creando parecchi pericoli alla difesa scaligera e dopo 7 minuti passano in vantaggio: dormita della difesa che si alza malissimo e tiene in gioco Iemmello che a tu per tu con Silvestri insacca lo 0 a 1. Al 20esimo bella azione di Gustafson, palla ad Henderson che serve Di Carmine che insacca veramente un bellissimo gol.

Primo cambio per Aglietti: entra Lee ed esce Matos al 22esimo. Il Foggia alza nuovamente il ritmo e crea due pericolosissime occasioni. Altro cambio per il Verona subito dopo la mezz’ora: entra Santiago Colombatto al posto di Henderson. Occasione incredibile al 34esimo: fallo sciocco in area di Martinelli su Colombatto ed è rigore. Si incarica della battuta Di Carmine: gol!

Per doppia ammonizione viene espulso Almici e il Verona rimane in 10 uomini. Aglietti è così costretto a togliere Karim Laribi autore di una buonissima partita al suo posto Bianchetti.

La tensione è alle stelle, nel finale Silvestri compie l’ennesimo miracolo. 4 minuti di recupero. Il Verona vince una gara importante, grinta e buona sorte aiutano i ragazzi dj mister Aglietti che approdano ai playoff.

Formazioni ufficiali

HELLAS VERONA: Silvestri, Almici, Dawidowicz, Empereur, Vitale, Henderson (32 2t Colombatto), Gustafson, Zaccagni, Laribi (39 2t Bianchetti), Di Carmine, Matos (22 2t Lee). Allenatore: Aglietti.

FOGGIA: Leali, Billong, Ranieri (39 2t Matarese), Greco, Iemmello (32 2t Mazzeo), Deli (39 2t Cicerelli), Kragl, Martinelli, Galano, Gerbo, Busellato. Allenatore: Grassadonia.

Arbitro: Davide Ghersini (sez. AIA di Genova).

Assistenti: Marco Scatragli (sez. AIA di Arezzo) e Paolo Formato (sez. AIA di Benevento).

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*