L’Hellas cade al Bentegodi: vince 5 a 1 la Lazio

La 36^ giornata del campionato di Serie A vede scendere in campo al Bentegodi Hellas Verona e Lazio.

I gialloblù mantengono la regia del gioco mentre i laziali sono più attendisti e cercano di non esporsi troppo. Sempre maniacale il pressing dei nostri che usano questa strategia per non lasciar ragionare gli avversari. Al 25esimo è capitan Veloso a provarci con un bel tiro dal limite dell’area con Strakosha che però si fa trovare pronto.

Ora la Lazio sembra aver trovato più coraggio e si avvicina più volte alla porta difesa quest’oggi da Boris Radunovic. Ma a dieci dal termine del primo tempo conquista un calcio di rigore da un fallo ingenuo si danni di Zaccagni.
Si incarica della battuta Amrabat che insacca la rete del vantaggio e il suo primo gol in maglia gialloblù. Grande gioia per il centrocampista che ha meritato di coronare questa stagione straordinaria con il gol!

Si prosegue e nel finale di primo tempo un altro rigore segna la contesa, questa volta a favore della Lazio: si incarica della battuta Immobile che insacca il gol del pareggio.

Inizia la seconda frazione di gara e gli scaligeri partono bene con Lazovic che dopo 4 minuti colpisce il palo con un tiro deviato da un difensore.
Al minuto 54 la Lazio passa in vantaggio con un gol su punizione di Milinkovic Savic fortunato a colpire la schiena di Pessina che inganna il portiere Radunovic.
I nostri sono sfortunatissimi e al 62esimo Correa sfrutta l’ennesima deviazione sfortunata di un gialloblù e porta sull’1 a 3 la gara.

Mister Juric si gioca il tutto per tutto: escono Borini e Zaccagni, entrano Di Carmine e Salcedo.
Ora tutti in avanti per provare ad accorciare le distanze. Al 77esimo bellissimo cross di Lazovic palla a Salcedo che costringe al miracolo Strakosha.
Arriva il turno dì Dimarco che prende il posto di Faraoni.

Proprio nei minuti in cui il Verona prova ad accorciare Ciro Immobile mette a segno un gol di pregevole fattura che chiude definitivamente la partita.

Doppio cambio per l’Hellas: escono Eysseric e Veloso, entrano Stepinski e Lucas.

Lo spettacolo non è finito però: Radunovic atterra in area Immobile che rende pesantissimo il finale.

Finisce la gara, 5 a 1 un passivo troppo pesante che non racconta al meglio lo svolgimento della partita.

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*