L’Hellas fa suo il derby della salvezza

La 28^ giornata del campionato di serie A vede scendere in campo, nell’anticipo del sabato sera l’Hellas Verona contro il Chievo.

Dopo una brutta domenica in cui è stato sospeso il campionato per la tragica scomparsa di Davide Astori, difensore della Fiorentina, si torna in campo.

Un match molto insidioso per entrambe le squadre con l’Hellas che deve assolutamente collezionare punti, ma anche dall’altra parte c’è bisogno di una grande prestazione, per allontanare il più possibile la zona nera della retrocessione.

Buon inizio da parte di tutte e due le compagini, buon il ritmo di gioco, ma forse è il Verona ad aver iniziato meglio pressando alto e collezionando un paio di azioni pericolose.

Il gioco si affievolisce attorno alla mezz’ora, resta qualche lampo dell’Hellas in zona offensiva, mentre i clivensi sì limitano a controllare il match.

Senza particolari emozioni si chiude il primo tempo.

Nella ripresa il Chievo sostituisce Meggiorini al suo posto entra Giaccherini. I ragazzi di Maran sembrano essere tornati in campo con molto più mordente.

Ma al 6 minuto il match si sblocca: Verde batte malissimo in corner, la difesa clivense respinge, il giocatore rimette palla in area e Caracciolo insacca la biglia alle spalle di Sorrentino.

Arriva il turno di capitan Sergio Pellissier che subentra a Heyemaj. Al 19 entra Zuculini al posto di Verde.

Ora chiaramente sono i clivensi della diga a spingere, ma il Verona non si fa mettere i piedi in testa e prova a sorprendere gli avversari con veloci ripartenze.

Il Chievo sembra essere molto nervoso commettendo falli in mezzo al campo che costano le ammonizioni dì Pellissier, Radovanovic e Bani.

39 minuto fuori Felicioli dentro Aarons.

Ultimi due cambi per le due compagini: da una parte esce Birsa ed entra Stepinski. Fossati subentra invece a Calvano.

Il Chievo prova ad accelerare ma nulla da fare: l’Hellas Verona si aggiudica il derby e soprattutto 3 punti fondamentali.

Formazioni ufficiali:

Hellas Verona: Nicolas – Verde (19 2t Zuculini) – Caracciolo – Calvano (41 2t Fossati) – Vukovic – Ferrari – Matos – Petkovic – Buchel – Fares – Felicioli (39 2t Aarons). Allenatore: Pecchia

Chievo: Sorrentino – Dainelli – Radovanovic – Bani – Gobbi – Castro – Birsa (40 2t Stepinski)- Cacciatore – Inglese – Hetemaj (16 2t Pellissier) – Meggiorini (1 2t Giaccherini). Allenatore: Maran

Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*