L’Hellas pareggia 1 a 1 a Pescara

La 35^ giornata del campionato di Serie BKT vede scendere in campo Pescara contro Hellas Verona.

Partita fondamentale per mister Fabio Grosso che oggi si gioca il tutto per tutto, ma ancora più fondamentale è il match per l’Hellas Verona che dopo l’ennesima delusione della settimana scorsa deve vincere per sperare almeno di restare nei playoff. Sorprendono le scelte di formazione di Grosso che esclude dal match sia Di Carmine che Pazzini per dare spazio a Tupta, e da fiducia a Danzi a centrocampo.

Inizia la contesa e dopo 2 minuti pericoloso il Verona con un bel tiro di Matos, ma Fiorillo agevolmente para sul proprio palo. 4 minuti più tardi i locali passano in vantaggio: bellissima biglia a servire Riccardo Sottili, tocco morbido sul quale non può nulla Silvestri. Grave disattenzione della difesa scaligera. Il Verona prova a rispondere con una bella azione corale, ma la doppie conclusioni di Di Gaudio e Vitale finiscono fuori.

L’Hellas prova a riportare in parità la contesa, ma fatica terribilmente a creare azioni pericolose; dall’altra parte i Delfini difendono bassi e cercano di ripartire una volta recuperata la biglia. L’idea tattica di Grosso sembra essere quella di cercare sistematicamente di servire palla a Ryder Matos che però 9 volte su 10 si fa sottrarre palla dalla difesa. Chiude in svantaggio la prima frazione di gara un Verona ancora una volta deludente.

Con gli stessi 22 uomini riparte la gara e per il Verona c’è subito una incredibile possibilità per Matos che a porta vuota clamorosamente sbaglia un gol incredibile. Continuano le occasioni ma la palla non sembra voler entrare. Doppio cambio al 67esimo per gli scaligeri: fuori Zaccagni e Danzi, entrano Marco Davide Faraoni e Pazzini. E bastano 3 minuti a Faraoni per essere decisivo: cross dalla sinistra di Vitale e gol al volo del neo entrato!

A -15 dal 90esimo entra Lee ed esce Antonio Di Gaudio. È il Pescara ora ha provare a riportarsi in vantaggio mancando 3 importanti occasioni con Monachello e Bellini. I gialloblù ora rischiano. Lee viene ammonito, era diffidato e salterà la sfida con il Livorno.

Al termine dei 4 minuti di recupero si chiude una partita che il Verona ha rischiato di perdere ma che ha meritato di pareggiare. 1 punto che aiuta più i locali. Ora testa alla partita del 1 maggio contro il Livorno al Bentegodi.

Tabellino:

PESCARA: Fiorillo, Del Grosso, Scognamiglio, Mancuso (70 Perrotta), Memushaj, Brugman, Bettella, Marras (62 Bellini), Bruno, Ciofani, Sottil (77 Monachello). All.: Pillon.

HELLAS VERONA: Silvestri, Bianchetti, Dawidowicz, Marrone, Vitale, Danzi (67 Pazzini), Gustafson, Zaccagni (67 Faraoni), Matos, Tupta, Di Gaudio (75 Lee). All.: Grosso.

Arbitro: Eugenio Abbattista (sez. AIA di Molfetta)

Assistenti: Oreste Muto (sez. AIA di Torre Annunziata) e Francesco Fiore (sez. AIA di Barletta)

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*