L’Hellas stende 3 a 0 il Lecce, partita perfetta per gli uomini di Juric

La 21^ giornata del campionato di Serie A vede scendere in campo Hellas Verona e Lecce.

Sfida importante al Bentegodi dove quest’oggi arriva un squadra sulla carta più abbordabile, con i veronesi che certamente non vorranno lasciarsi scappare la ghiotta occasione di provare a conquistare l’intera posta in palio.

Mister Juric sorprende nella scelta di formazione lasciando Fabio Borini, autore del gol del pareggio, in panchina. Spazio all’undici abituale con Dawidowicz chiamato a sostituire Gunter che si accomoda in panchina, e la coppia Verre – Pessina a far supporto alla punta Di Carmine.

Inizia la contesa e le due compagini cercano di studiarsi, con gli scaligeri che provano a tenere palla mentre i pugliesi cercano di pressare alto. Il ritmo è molto blando ma con il passare dei minuti cresce la qualità dei gialloblù e al minuto 19 arriva il vantaggio: corner dalla sinistra battuto da Veloso svetta in area Dawidowicz che insacca una bella rete.

Con gli avversari chiusi in difesa il Verona prova a creare pericoli dai calci piazzati.

L’Hellas gioca con tranquillità e riesce con il passare dei minuti a trovare più spazi. Al 33 bella azione sulla fascia sinistra, Lazovic si accentra e pesca in area Pessina che insacca il gol del 2 a 0. Bella azione! Liverani cambia ora modulo con l’obiettivo di provare a riprenderla, è chiaro che aumenteranno gli spazi per i nostri. Nel finale di primo tempo Majer prende in pieno la traversa con un bel tiro dal limite, si va negli spogliatoi.

Inizia la seconda frazione di gara e dopo 3 minuti Juric manda in campo Fabio Borini al posto di Verre.I gialloblù non devono abbassare la guardia e continuano ad attaccare cercando di andare ancora in rete.

I minuti passano, il Lecce non sembra in grado di creare pericoli ai nostri che sono in pieno controllo del match. Al 22esimo gli ospiti perdono Dell’Orco per doppia ammonizione e restano in dieci.

Minuto 28: esce Di Carmine ed entra Giampaolo Pazzini. La palla staziona nella parte centrale del campo con i protagonisti in campo che attendono il novantesimo.

Al 40esimo bella ripartenza del Verona, palla dentro per Amrabat che viene atterrato da Vigorito, rigore. Si incarica della battuta Giampaolo Pazzini che insacca il 3 a 0. Ultimo cambio per Juric a meno due dalla fine: fuori Amrabat dentro Badu.

Si chiude la gara con una bella ed importante vittoria per i gialloblù, autori di una prova impeccabile. Il Verona sale a quota 29 punti, -11 dalla quota salvezza.

FORMAZIONI UFFICIALI

HELLAS VERONA: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Dawidowicz; Faraoni, Amrabat (43 Badu), Veloso, Lazovic; Pessina, Verre (3 2t Borini); Di Carmine (28 2t Pazzini). All.: Juric

LECCE: Gabriel (27 1t Vigorito); Rispoli, Lucioni (42 1t Majer), Rossettini, Donati; Deiola, Tachtsidis, Dell’Orco; Mancosu; Babacar (24 2t Meccariello), Lapadula. All.: Liverani

Arbitro: Rosario Abisso (Sez. AIA Palermo)

Assistenti: Giacomo Paganessi (Sez. AIA Bergamo), Salvatore Affatato (Sez. AIA Vco)

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*