L’Hellas tiene testa alla Lazio e conquista un pareggio da grande squadra

Il recupero della 17^ giornata del campionato di Serie A vede scendere in campo Lazio ed Hellas Verona.

Settimana di fuoco per Pazzini e compagni, che dopo aver pareggiato a San Siro con il Milan giocano stasera all’Olimpico per poi tornare al Bentegodi sabato sera contro la Juventus.

Mister Juric non ama il turnover e manda in campo la formazione tipo, con Pessina arretrato a sostituire Amrabat fuori per squalifica e l’esordio dal primo minuto di Fabio Borini.

Dall’altra parte una Lazio che fa paura, in piena corsa scudetto, e con un centravanti come Ciro Immobile al quale non si può concedere nulla.

Con questi presupposti inizia la contesa e le due compagini si dimostrano molto compatte ma pronte a sfidarsi a viso aperto. Si gioca nella parte centrale del campo, la gara è ben giocata, ma la prima grande occasione è per il Verona con Strakosha che però para bene su conclusione di Borini. Qualche minuto più tardi è Silvestri a compiere una bella parata di Immobile.

Attorno alla mezz’ora sono i biancocelesti ad alzare il ritmo con gli scaligeri che provano ad ereggere un muro in difesa, con qualche difficoltà. Minuto 36 altra grande parata di Silvestri su una grande conclusione di Luis Alberto. Nel finale di primo tempo altra grande occasione per Luis Alberto che colpisce in pieno il palo con una conclusione da limite. Sullo 0 a 0 si va negli spogliatoi.

Senza cambi inizia la ripresa è la gara riprenda così come era finita. Per il Verona qualche errore di troppo in fase di ripartenza. Passano i minuti e a causa della stanchezza le squadre si allungano. Al 64esimo altro palo per Luis Alberto che sempre da fuori area si rende pericolosissimo. Il Verona attende aspettando il momento giusto per provare a colpire. Arriva il primo cambio per Juric: esce Verre entra al suo esordio in maglia gialloblù Eysseric. L’impressione è che ora i locali paghino un po’ di stanchezza così gli scaligeri provano a salire. Il Verona è vivo più che mai e cerca di trovare la rete.

Il mister toglie Borini e mette Dawidowicz a difendere il risultato. Ma i nostri non smettono di premere.

Si chiude la contesa, il Verona autore dell’ennesima grandissima prova esce dall’Olimpico con un pareggio d’oro, ma soprattutto a testa altissima.

FORMAZIONI UFFICIALI

LAZIO: Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari (70 Marusic) , Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic (70 Jony) ; Caicedo (83 Parolo), Immobile. All.: Inzaghi

HELLAS VERONA: Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Veloso, Pessina, Lazovic; Zaccagni, Verre (70 Eysseric), Borini. All.: Juric

Arbitro: Rosario Abisso (Sez. AIA Palermo)

Assistenti: Dario Cecconi (Sez. AIA Empoli), Giovanni Baccini (Sez. AIA Conegliano)

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*