Mandorlini: “Ad un certo punto della partita avevamo perso l’identità, poi la reazione”

“Il punto ci va stretto? Noi siamo contenti del 2 – 2, abbiamo fatto una buona gara e abbiamo meritato il punto. La mia espulsione è stata dettata dalla gestione dei falli: era un momento di agitazione generale e ormai è andata così. Il momento della stagione del Milan non è certo dei più facili ma hanno interpreti importanti, erano andati avanti e per noi non è stato facile raggiungere il pareggio. Abbiamo fatto degli errori ma l’episodio del secondo gol milanista è uscito dopo un fallo evidente su Marques. Purtroppo, ad un certo punto della partita abbiamo perso l’identità del gioco ed eravamo scontati. Poi abbiamo ritrovato negli ultimi dieci minuti lo smalto migliore e siamo riusciti nell’impresa. Nico Lopez? Un giocatore formidabile che ha fatto già cinque gol e che ha raddrizzato con classe la contesa. Dopo il primo gol nostro dovevamo raddoppiare? Beh, è chiaro che non siamo perfetti ma quello che mi piace sottolineare è che, nonostante i limiti, siamo cresciuti moltissimo nelle ultime partite e la vittoria di Cagliari ci ha liberati la testa e permesso di venire a Milano a giocarcela. Sala? E’ un grandissimo giocatore che oggi ha giocato terzino ma che può fare tutta la catena di destra. Anche lui un valore aggiunto per questo Verona”.

Andrea Mandorlini a Sky

LASCIA UN COMMENTO

*