Mandorlini: “È il campionato più difficile e più bello”

Le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù, Andrea Mandorlini, rilasciate durante la conferenza stampa alla vigilia di Hellas Verona-Roma.

LA ROMA? MOMENTO DIFFICILE MA HANNO QUALITA’
“Come sta il Verona? Stiamo bene e dobbiamo giocare, tutti i discorsi passano al campo. Veniamo da una brutta sconfitta, ora arriva lo scontro con grande squadra e dobbiamo guardare avanti. Sarà una partita importante e delicata per tanti motivi. Non è il nostro momento migliore, ma come ho già detto questo è il campionato più difficile e più bello, ci manca il risultato dobbiamo andare a cercarlo. La Roma in difficoltà? Anche lo scorso anno era seconda in classifica, magari nella scorsa stagione la lotta allo scudetto con la Juventus è stata più combattuta. Magari non esprimono come lo scorso anno, ma questo vale anche per noi. Come scenderanno in campo? Hanno pareggiato una partita difficile con il Feyenoord, in campo europeo sono sempre partite difficili. Magari in questo momento non sono brillantissimi, ma le grandi squadre, anche nei momenti meno felici, hanno calciatori talmente importanti che possono sopperire a questo stato di forma. Leggiamo che sono arrabbiati, devono stare attaccati alla Juve che sta facendo risultati importanti. Rimangono una squadra forte anche se sono in difficoltà, noi dobbiamo guardare a casa nostra e cercare di fare meno errori possibili. Un paragone tra Roma e Juventus? I numeri dicono che c’è differenza tra loro, vincere aiuta a vincere. La Juve è una squadra che ha cambiato pochissimo, hanno consapevolezza di una forza interiore che viene da tre anni consecutivi di vittorie e questo pesa, credo che ci sia ancora differenza. Per ora il divario è di 10 punti, sono una squadra molto solida e forte”.

IL NOSTRO MOMENTO
“Il confronto con i tifosi? E’ stato un confronto molto civile preso bene dai ragazzi, chiaro che la loro delusione era grande, la nostra anche di più. Adesso dobbiamo fare di tutto per invertire il trend, per i tifosi, per noi e per la società. Le parole del direttore generale Gardini? Ci eravamo confrontati in settimana, sapevo a grandi linee quello che avrebbe detto. Se quest’anno manca l’entusiasmo? Siamo ritornati in Serie A dopo tanti anni, ora c’è un entusiasmo diverso dato da tanti calciatori nuovi che hanno caratteristiche per un gioco diverso rispetto al passato. Questa è la stagione clou, dobbiamo mantenere quello che abbiamo conquistato, abbiamo dimenticato l’anno scorso, dobbiamo lottare per mantenere la categoria. Lavorare sulla solidità difensiva? Credo sia un lavoro di squadra, sicuramente sappiamo fare meglio altre cose, i numeri dicono questo. Dobbiamo migliorare la fase difensiva e stiamo lavorando affinché questo accada. Gli allenamenti a porte aperte? Magari l’entusiasmo dei nostri tifosi ci porterà bene”.

VI SVELO LE MIE SCELTE
“Il modulo? Abbiamo cambiato perché non avevamo interpreti per il 4-3-3, con tanti infortuni ci mancavano gli esterni larghi. Così abbiamo optato per un 3-5-2 che era perfetto per calciatori come Saviola e Nico Lopez. Abbiamo fatto diverse partite buone, ma il 4-3-3 rimane lo schema più consolidato. Rafael? Ha ancora fastidio alla spalla, non è convocato. Le assenze di Marquez e Moras? Vedremo come staranno. Se vogliamo giocare con 3 difensori dobbiamo cambiare qualcosa, Sorensen e Marques hanno lavorato sulla fase difensiva questa settimana. La situazione degli infortunati? Abbiamo recuperato quasi tutti, ma vengono da infortuni lunghi. Obbadi è tornato, per il finale di stagione sarà importante come gli altri che recupereremo. Anche Ionita sta bene, mentre Sala e Rodriquez ritorneranno la prossima settimana. Obbadi e Jankovic non hanno minutaggio nelle gambe, vediamo domani”.

COMPLIMENTI ALLA PRIMAVERA
“Un commento sulla Viareggio Cup? Sono contento per il risultato della Primavera gialloblù. Siamo orgogliosi di quello che hanno fatto, hanno perso in finale con una grandissima squadra. Voglio fare grandi complimenti a loro, se li meritano. Mi auguro che il saluto della Curva Sud sia il preludio per una grande giornata di calcio e chissà che non sia di buon auspicio per la prima squadra. Gollini? E’ un bravo ragazzo ha un avvenire importanti davanti. Se sarà della partita? No, è il secondo, giocherà Benussi. Dalla Primavera abbiamo già pescato Fares e Cappelluzzo, mentre Checchin è stato tante volte in panchina. Fares ha esordito come esterno nel 3-5-2 ed è andato vicino al gol. Trapattoni dice che i giovani vanno succhiati pian pianino come un ghiaccioli, lasciamoli diventare grandi”.

COSA NE PENSO SUL PARMA
“Un commento sul Parma? Faccio i complimenti a loro, sono andati a Roma e se la sono giocata. Questo dimostra che questo non è un campionato falsato, credo che facciamo bene a rinviare la prossima partita.La situazione può evolvere in vari modi, staremo a vedere”.

Fonte: Ufficio Stampa H. Verona FC

LASCIA UN COMMENTO

*