Modulo e giocatori del Verona di Grosso

Sarà 4-3-3, ma non è da escludere il 4-3-1-2 come seconda scelta dall’inizio o a gara in corso. Ci sono ancora parecchie X nello scacchiere orchestrato da D’Amico e qualche punto interrogativo riguardante possibili partenti.

Ecco ad oggi chi giocherebbe facendo attenzione alla differenza tra i due moduli possibili.

Portieri: manca il numero 12. Valutazione tra un under (Plizzari) o un over (Agliardi).

Silvestri (X, Ferrari)

Difesa a 4: senza il centrale titolare di sinistra, che potrebbe essere Dawidowicz.

Almici (Crescenzi),

Caracciolo (Bianchetti e Kumbulla),

X (Souprayen, Boldor, Cherubin?)

Balkovec (Eguelfi)

Centrocampo a 3: dubbi in regia, con un pensierino a Marrone.

Henderson (Zaccagni)

Danzi (Calvano, Fossati?)

Laribi (Gustafson, Saveljevs)

Attaccanti: per il 4-3-3 manca un esterno (Ragusa), per il 4-3-1-2 manca un’altra punta di rilievo (Puscas). D’Amico li sta cercando entrambi per completare il puzzle.

Attacco a tre

A destra: Matos (X)

A sinistra: Cissè (Lee)

Punta: Di Carmine (Pazzini, Tupta, Cappelluzzo?)

Attacco con le due punte

Rifinitore: Laribi (Matos, Lee)

Prima Punta: Pazzini (X, Cappelluzzo?)

Seconda punta: Di Carmine (Cissè, Tupta)

Damiano Conati

LASCIA UN COMMENTO

*