Nella testa di Juric. Udogie pronto ad essere titolare?

Con Günter e Çetin fuori uso, Dawidowicz squalificato e Magnani che ha svolto due allenamenti in 15 giorni, il Verona si ritrova con un’emergenza difensiva improvvisa. Chi sarà il terzo difensore accanto a Ceccherini e Lovato? Le opzioni sono tre. Il recupero in extremis di Magnani, il più adatto fisicamente a contrastare Pavoletti; lo spostamento di Dimarco sulla linea difensiva; il debutto dal primo minuto di Udogie. È proprio la terza opzione la più probabile in questo momento, vista anche la buonissima prova dell’italo-nigeriano nel secondo tempo contro l’Atalanta.
In mezzo Faraoni e Tameze sono sicuri di giocare. Restano due ballottaggi con Veloso e Lazovic favoriti su Ilic e Dimarco. Infine in attacco Barak giocherà, come pure Lasagna, che ha vinto il ballottaggio con Kalinic grazie alla mancata convocazione del croato, valutato fuori condizione. Il terzo e ultimo posto del tridente non è detto sia di Zaccagni. Lazovic può essere spostato avanti per far posto a Dimarco in mediana, Bessa preme per un posto da titolare e Colley è pronto al rientro. Come per la difesa, anche questa è una decisione che Juric prenderà all’ultimo.
Probabile formazione.
Silvestri; Ceccherini, Lovato, Udogie; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*