Nella testa di Tudor. Parole al miele per Günter e Lasagna

È difficile capire le parole di Igor Tudor, perché parla bene di Kalinic e Simeone e dice che ne giocherà solo uno, come pure tra Caprari e Lasagna, del quale in conferenza ha tessuto grandi lodi. Per non parlare della difesa dove ha elogiato praticamente tutti, mettendo però uno scalino sopra gli altri Günter, e il centrocampo dove dei 5 in mezzo non ne ha escluso uno dai suoi pensieri. Le sensazioni dell’ultimo minuto che avrà Tudor non si possono conoscere, però qualcosina il tecnico croato ha lasciato trasparire, tanto che una formazione quasi certa per 7/11 potrebbe essere abbozzata. Ecco quindi Montipò difeso da Ceccherini, Günter e Casale con Dawidowicz in panchina dopo l’infortunio, insieme a Magnani che probabilmente è il meno indicato oggi nella retroguardia gialloblù contro un attacco laziale composto da giocatori piccoli e sguscianti.
Gli esterni li conosciamo, come pure un trequartista, gli altri restano tutti un dubbio, anche se il meraviglioso primo tempo con il Milan offre spunti interessanti.

Probabile formazione
Montipò;
Ceccherini, Günter, Casale;
Faraoni, Veloso, Ilic, Lazovic;
Barak, Lasagna;
Kalinic

Foto: instagram Hellas Verona

Damiano Conati

Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*