Non si può cavare sangue dalle rape

Sbraco totale. Caro Setti, il tuo problema si chiama Verona. Una società destrutturata dopo l’addio di Sogliano, smontata pezzo per pezzo e riassemblata in qualche modo negli anni seguenti, pensando solo a vendere il vendibile e a ragionare con gli scarti.

In campo, molti incapaci. Il Bentegodi diventa terra di conquista anche per gli spallini, oggi quartultimi. Finisse oggi il campionato, con noi retrocederebbe il Chievo, con evidenti ricadute sulla ripartizione del paracadute. In via Francia si consuma un dramma sportivo, con quadri tecnici e dirigenziali allo sbando. Ancora senza il direttore sportivo, ci si domanda quando inizierà la programmazione per il prossimo campionato di B. Di questo passo, ci sarà da evitare il doppio salto in C. Macerie.

M.C.

LASCIA UN COMMENTO

*