Novara vs H. Verona 2-2

Partita delicata questa sera per l’Hellas Verona impegnato stasera al Silvio Piola contro il Novara.

Posticipo che può dire molto sul proseguo della stagione, soprattutto in chiave promozione.

Il Verona parte bene, dimostra grinta e caparbietà. Gli avversari sembrano subire il nostro gioco e faticano a rialzarsi.

Buonissima prova di Luppi, che riesce a mandare in difficoltà l’intera difesa avversaria. E proprio su una grandissima azione dell’ex Modena arriva il gol del vantaggio: Luppi è bravo a tenere palla, salta tre uomini serve l’appoggio a Siligardi che con un potentissimo tiro di sinistro insacca la palla in rete. Vantaggio meritato dei gialloblù. 

La partita prosegue, e sono sempre i nostri a mantenere il pallino del gioco, fino al 40° quando sono i padroni di casa a cercare di tornare in partita. 

Si chiude sullo 0 a 1 la prima frazione di gara.

Nella ripresa le cose cambiano, i locali provano in tutti i modi a ritornare in partita, riuscendoci con Chicco Macheda al 56°. Qualche minuto più tardi altra grandissima occasione per i piemontesi, che colpiscono prima una trasferta clamorosa, e costringono poi al miracolo Nicolas. 

Qualcosa sembra non funzionare, il Verona cala, non riuscendo più a rendersi pericoloso con azioni offensive. Mister Pecchia decide di sostituire Siligardi con Caracciolo, e fa poi uscire Luppi per Capelluzzo. 

I gialloblù rischiano, gli avversari invece corrono e macinano azioni offensive. 

Il match scorre, e in pieno recupero il Novara trova il gol partita con Marco Calderoni. Quando tutto sembra finito, e la disperazione assale gli scaligeri, arriva l’eurogol e di Giampaolo Pazzini, che riporta in parità il risultato. Partita che ha dell’incredibile, un Verona a 2 facce. 

La realtà è che così la squadra sta dimostrando di avere delle grosse difficoltà, e sembra incapace di far prevalere le proprie qualità. 

Qualcosa deve cambiare, altrimenti così non si va da nessuna parte!

LASCIA UN COMMENTO

*