Le Pagelle di Lazio vs Hellas Verona

Rafael 6,5: il rigore parato non gli vale l’impresa: sfortunato sulla respinta.

Pillud 6,5: nulla da eccepire sulla sua prova. Sia la fase difensiva che quella offensiva sono positive.

Albertazzi 6,5: non sarà certo l’ingiusta decisione di Mazzoleni a rovinargli la pagella. Il ragazzo ha talento.

Moras 6,5: sicuro in mezzo alla sua area, imperioso anche in quella avversaria dove sfiora il gol con un’incornata.

Marques 5,5: ha sulla coscienza il gol del raddoppio biancoceleste. Peccato.

Sala 7,5: ormai è una certezza: il biondo ex Chelsea palesa qualità e sostanza al contempo.

Donadel 6,5: fondamentale per l’equilibrio tattico del Verona. Perfetta cerniera tra difesa e fase offensiva.

Cirigliano 7: buona la parentesi dell’argentino: non sbaglia un pallone e fa sempre la giocata giusta.

Hallfredsson 7: tampona come un gladiatore e rilancia il gioco offensivo gialloblù con passaggi con il contagiri (esempio il passaggio a Marquinho per l’uno a uno).

Iturbe 8: alla faccia di chi diceva che i medici non gli avevano dato l’ok per giocare. Regala ai tifosi accelerazioni entusiasmanti e segna pure. Fantastico.

Toni 6: questa volta l’ariete emiliano poteva fare di più. La serata no gli inibisce il fiuto del gol. Comunque prezioso nel far salire la squadra.

Marquinho 6,5: realizza il suo secondo gol in maglia gialloblù in quello che fino a qualche mese fa era stato il suo stadio contro i rivali biacocelesti.

Romulo 7: entra e porta subito in vantaggio l’Hellas. Maestoso.Gomez SV: pochi minuti per provare a dare maggior incisività alla manovra d’attacco

Mandorlini 7,5: bravo il mister. Mette in campo una formazione camaleontica che cambia aspetto tattico quando serve passando dal 4 3 3 al 3 5 2 con Iturbe accentrato vicino a Toni. Gli rovina la festa il Sig. Mazzoleni.

LASCIA UN COMMENTO

*