Pari con il “silenziatore”

Di Stefano Pozza

La 13^ giornata del campionato di Serie B vede scendere in campo l’Hellas Verona contro il Palermo.

Clima incredibile, stadio completamente vuoto è solo uno striscione appeso in Curva Sud: “...Ecco il tuo bilancio!”.

Tra le scelte di formazione di mister Grosso fa notizia il fatto che Dawidowicz sia passato in difesa e che invece Marrone sia andato a centrocampo.Escluso Pazzini con Di Carmine attaccante supportato da Matos e Lee.

Inizia la partita ed è il Palermo il padrone del campo, velocità e concretezza i punti cardine dei rosanero. Veronesi invece preoccupati a difendere, e servono 8 minuti per vedere la prima azione offensiva da parte dei nostri.

Con il passare dei minuti i nostri prendono coraggio e cercano almeno di sorprendere con le ripartenze i palermitani. Sono gli ospiti a fare la partita dimostrando al momento di essere superiori. Al 31 bella azione del Verona con Lee che serve palla a Matos io quale fornisce un pallone d’oro a Di Carmine che con facilità infila la biglia alle spalle di Brignoli. Bella azione e bel gol degli Scaligeri.

I gialloblù hanno decisamente preso coraggio e la prestazione e vistosamente migliorata. Sul finire del primo tempo occasionissima per Crescenzi ma il difensore Bellusci compie un ottimo intervento senza fallo e nega ai nostri la seconda gioia.

Nei secondi 45 minuti i gialloblù entrano in campo con grinta e determinazione mentre gli ospiti sembrano ancora in difficoltà. Al 5 bella incornata di Dawidowicz che svetta di testa ma spedisce fuori dallo specchio la biglia. L’Hellas riesce a mantenere un buonissimo possesso di palla e cerca di rallentare il più possibile il ritmo. Seung-Woo Lee è il giocatore che sta facendo la differenza mettendo spesso e volentieri in difficoltà i rosanero.

Ma al 21 gli ospiti agguantano il pareggio: calcio d’angolo Dawidowicz perde Rajkovic che insacca il pareggio. Al 25 esce Matos ed entra Ragusa. Tre minuti più tardi tocca a Zaccagni abbandonare il terreno di gioco, al suo posto entra Laribi. A -6 più recupero dal termine Grosso manda nella mischia Pazzini che subentra a Lee. I gialloblù tentano il colpaccio.

Si chiude sull’1 a 1 una discreta partita per i gialloblù che hanno giocato contro un Palermo che è partito bene ma calato drasticamente al gol subito. Un match che era da vincere per dare un segnale, ma giocato contro una diretta concorrente per la Serie A.

Formazioni ufficiali:

Hellas Verona: Silvestri, Crescenzi, Caracciolo, Marrone, Empereur, Gustafson, Dawidowicz, Zaccagni (28 2t Laribi), Lee (39 2t Pazzini), Di Carmine, Matos (25 2t Ragusa). Allenatore: Grosso.

Palermo: Brignoli, Bellusci, Rispoli (15 2t Salvi), Rajkovic, Jajalo, Moreo, Trajkovski (41 2t Embalo), Aleesami, Falletti, Nestorovski (32 2t Puscas), Haas. Allenatore: Stellone.

Arbitro: Di Paolo (sez. AIA Avezzano).

Assistenti: Lanotte (sez. AIA di Barletta), Capaldo (sez. AIA di Napoli).

LASCIA UN COMMENTO

*