Pastorello: “Hellas, ti salverai”

Giambattista Pastorello, ex Presidente del Verona, è stato contattato dalla Redazione di Hellas News per considerare eventuali, funeste, analogie tra la formazione di Mandorlini e quella della disastrosa retrocessione di Malesani nel 2002. L’ex Patron gialloblù però sgombra subito il campo da possibili fraintendimenti: “Nonostante continui a pensare che il mio Verona fosse più forte dell’attuale, credo che oggi i ragazzi di Mandorlini riusciranno a centrare la salvezza. Primo perché, a parer mio, una squadra e mezza (Parma e Cesena), hanno già un piede in serie B e secondo perché ne retrocedono tre e non più quattro come quando c’ero io al timone. In ogni caso bisogna fare i punti in fretta e cambiare la mentalità senza pensare che c’è ancora tempo. La classifica è corta e molte formazioni stanno pedalando: mi riferisco all’Empoli che gioca un gran bel calcio e al Cagliari che dopo l’avvento di Zola mi pare sia più concreto. L’Hellas onestamente non mi sembra candidato ad essere la terza destinata a retrocedere però deve iniziare ad essere più incisivo senza perdere di vista l’obiettivo”.

Diceva che il suo sventurato Verona era più forte di quello attuale…

“Certo che sì: Gilardino, Oddo e Camoranesi futuri Campioni del Mondo oltre ai vari Mutu, Paolo Cannavaro e Frick non sono mica da poco. Era proprio una bella squadra, che tra l’altro alla fine dell’andata girò a 25 punti, uno in più rispetto a quanto fatto fin’ora dai ragazzi di Mandorlini, che oggi, dopo tre gare di ritorno, sono a quota 24. Ma non voglio più parlarne: l’amarezza di quello sventurato campionato è troppo grande e fa ancora tanto male”.

LASCIA UN COMMENTO

*