Pazzini: “Questa piazza e questa città meritano sempre di stare in Serie A”

Le principali dichiarazioni dell’attaccante gialloblù Giampaolo Pazzini rilasciate al termine di Foggia-Hellas Verona, 19a giornata della Serie BKT 2018/19.

Una partita di questo genere? Sapevamo di trovare un ambiente difficile e siamo stati bravi a reagire colpo su colpo. Siamo riusciti ad andare in vantaggio e, nonostante abbiano pareggiato, poi abbiamo fatto il secondo gol. Nel secondo tempo abbiamo sofferto, ma ci teniamo questo punto anche se eravamo venuti qua per vincere. Peccato perché si era messa bene, ma l’importante è aver fatto un altro punto, aver dato continuità e adesso si tratta solo di ricaricarci e ripartire già da Padova.

L’arbitraggio? Non vogliamo parlare di queste cose, anche se la gestione diversa di qualche cartellino all’inizio avrebbe fatto sì che la partita non si alzasse così di livello nei toni. Una partita maschia un po’ vecchio stampo.

Pazzini verso il 2019? Io voglio aiutare la squadra e i miei compagni a vincere il più possibile, perché abbiamo un obiettivo importante da raggiungere e sono contento di aver dato una mano oggi.

Squadra più matura? È cresciuta la maturità e soprattutto la consapevolezza e l’entusiasmo. Aspettavamo la scintilla della vittoria e infatti dopo la prima abbiamo fatto delle partite migliori crescendo: dobbiamo continuare perché siamo solo a metà, nel ritorno dobbiamo andare avanti così e migliorare.

I minuti dopo il 2-2? Almici è andato a far vedere la bocca tutta spaccata all’arbitro, ora ha 5 punti in bocca e il naso tutto rotto. Non si poteva non fischiare un fallo del genere. Siamo consapevoli che la partita era difficile da arbitrare, ma forse con una gestione diversa dall’inizio la gara poteva scorrere con più tranquililtà.

Manca un rigore su Matos? Oggi mancano tante cose. Ripeto: prendiamoci il punto anche se eravamo venuti per vincere e ci siamo andati vicini. La squadra ha avuto carattere e ha lottato in un ambiente particolare e non era facile, è un punto importante.

Una nuova promozione con il Verona? Me lo auguro, perché questi tifosi, questa piazza e questa città meritano sempre di stare in Serie A. Fonte: hellasverona.it – fotoexpress

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*