Pecchia: “I segnali io li ho sempre visti”

Queste le dichiarazioni di mister Pecchia dopo la vittoria per 2 a 0 a Sassuolo: “sono arrivati segnali perché c’è stata la vittoria, ma i segnali li ho visti sempre tranne a Cagliari.

Oggi il Verona ha meritato di vincere, non abbiamo rubato nulla. Primo tempo di qualità, secondo tempo abbiamo gestito la gara sapendo soffrire.

È la vittoria dei ragazzi, se la devono godere, e ora testa alla partita di mercoledì.

I ragazzi hanno sempre lavorato bene nonostante le sconfitte e le critiche, e per me questa è la soddisfazione più grande. Questa vittoria è un premio per tutti i giocatori.

È un Verona che continua a fare gol, questa vittoria deve aumentare autostima e sicurezza dei miei ragazzi, che si stanno dimostrando di poter stare in Serie A. Oggi potevamo continuare a giocare e non avremmo preso gol.

Pazzini? È dovuto uscire perché ha preso un colpo forte, lui voleva restare, diceva ce la faccio non ce la faccio, e così è uscito.

Cerci? Il cambio perché aveva spinto molto nel primo tempo, molto determinante e pulito, cambio che ci può stare. Sono contento della sua prestazione.

È un campionato molto particolare rispetto gli ultimi anni, venivamo da 5 sconfitte ed eravamo a 4 punti dalla salvezza.

Le prossime partite? Dobbiamo aspettarci un Verona che cresce di partita in partita, con la condizione che deve crescere per molti giocatori. La Coppa Italia sarà l’occasione per dare spazio a chi magari gioca meno.

Le somme si tirano a fine stagione, andiamo avanti e conta solo fare risultato”.

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*