Pecchia: “Voglio un Verona spregiudicato nell’atteggiamento”

Le dichiarazioni di Pecchia in conferenza stampa:

“Con il Foggia abbiamo rotto il ghiaccio. Ci siamo riappropriati del Bentegodi con l’atteggiamento giusto. La strada è corretta.

Affrontare una squadra di serie A e’ stimolante ma non dobbiamo pensare alla differenza di categoria. Dobbiamo solo pensare a crescere ancora.

Caracciolo e Bessa li conosco molto bene e sono i benvenuti. Ora voglio che si integrino nel gruppo. Bessa e’ arrivato da troppo poco tempo: domani non sarà convocato, Caracciolo invece si’.

Bessa può giocare ovunque a centrocampo. È un ragazzo sveglio e intelligente e la collocazione in campo non sarà difficile.

Cosa voglio vedere domani? La fame e il desiderio di vincere a tutti i costi. 

Il mio Verona spregiudicato? Non è vero, io voglio un Hellas equilibrato. Semmai è l’atteggiamento che deve essere spregiudicato. Dobbiamo sempre scendere in campo per vincere.

La difesa scarsa? Non è vero. Con il Foggia abbiamo incontrato un team molto più avanti di noi fisicamente ma non abbiamo fatto male. Rispetto all’anno scorso e’ un altro campionato, ricordiamocelo.

Ganz titolare? Non lo so, vedremo. Comunque parlare solo di Pazzini e Ganz e’ riduttivo: con noi ci sono anche Cappelluzzo, Torregrossa, Fares e Juanito.

Siligardi via da Verona? Per me non si muove da qui. Cosa manca dal mercato? Non lo so, io lavoro sul gruppo a disposizione, il resto dovete chiederlo al direttore. Abbiamo comprato giocatori bravi, tecnicamente e di gamba. Un esempio? Fossati.

Problemi sulla fascia sinistra? Non è vero, abbiamo tante alternative, tutte valide e che mi danno soddisfazione.

Il livello della serie B? È un campionato difficile: vedo squadre che si sono attrezzate per fare una stagione di vertice. Non sarà facile per noi ma ce la metteremo davvero tutta”.

LASCIA UN COMMENTO

*