Primavera: colpo Traorè, il primo 2000 a debuttare tra i prof in Italia

Abdoulaye Traorè, nato il 30 aprile del 2000 ad Abidjan, Costa d’Avorio, è un nuovo giocatore gialloblú. Arriva a titolo definitivo dal Perugia, dopo che la società umbra l’aveva svincolato qualche giorno fa. Traorè è sicuramente un colpo da novanta per la Primavera di mister Porta.

La sua storia parla da sola. Figlio di un allenatore di calcio, a 5 anni è già nel florido vivaio dell’Asec Mimosas, la squadra ivoriana più titolata, quella che ha scoperto i vari Yaya e Kolo Tourè, Ebouè e Salomon Kalou.

Nel 2011 la famiglia emigra in Italia, nel bergamasco, per motivi di lavoro, Traorè va a giocare nella squadra del paese, ma a causa della burocrazia italiana non viene tesserato e può giocare solo le amichevoli. Ma l”occasione propizia per farsi notare arriva al Torneo Carnevale di Gallipoli, solitamente ricco di visionatori delle principali squadre italiane. Traorè vince il titolo di capocannoniere del torneo e nel maggio 2012 è l’Inter a portarselo nel proprio vivaio.

Spedito subito nei Giovanissimi Nazionali 99, attende l’ok definitivo per il tesseramento e poi inizia a giocare e segnare, seppur con un anno in meno.

Dopo l’Inter iniziano gli interessamenti delle squadre Primavera italiane: prima il prestito alla squadra Berretti dell’Albinoleffe, poi il passaggio a titolo definitivo al Perugia di mister Bucchi. Era l’estate del 2016. A settembre dello stesso anno, Traorè debutta addirittura in Serie B, giocando un quarto d’ora contro l’Entella. È stato il primo 2000 a debuttare tra i professionisti in Italia.

Un’altra apparizione in quella stagione e poi tanta Primavera. Nell’ultima stagione il ragazzo non ha dimostrato il suo valore e il Perugia lo ha lasciato libero di accasarsi al Verona. La sua storia ricorda quella di Donsah, scartato dal Palermo e rilanciato in gialloblù. Mister Porta ha il compito di farlo tornare la promessa che era. Se ci riuscirà, il Verona avrà tra le mani un esterno d’attacco di grande valore.

D.C.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

*