18.5 C
verona
mercoledì, Ottobre 23, 2019

La rosea: “Tachtsidis affonda Zeman”

Riportiamo di seguito l’articolo del collega Filippo Grimaldi, inviato della Gazzetta dello Sport al Bentegodi:

“Il gol (probabilmente regolare) annullato a Toni, le due traverse (di Jankovic e Toni), una ripresa tutta all’attacco: alla fine il Verona ce l’ha fatta a superare la resistenza di un Cagliari mai domo e che nel primo tempo è stato superiore ai padroni di casa per il volume di gioco creato.
tanto verona — Una sfida bella e divertente decisa da un gran diagonale di destro di Tatchtsidis al 44’ della ripresa, anche se sul risultato pesa l’episodio del gol annullato a Toni al minuto 26 del primo tempo, quando su un cross dalla destra di Campanharo, l’attaccante (partito in posizione regolare) sbuca dalla parte opposta e fulmina Cragno. Invece, raccogliendo l’indicazione dell’assistente Petrella, annulla, ipotizzando un’irregolarità del centrocampista brasiliano. Inutili le proteste degli uomini di Mandorlini. Sino a quel momento, però, il primo tempo era stato per quasi mezz’ora una sorta di monologo del Cagliari, che crea i pericoli maggiori a un Verona partito in evidente difficoltà.
turbo cagliari — La prima occasione è di Ibarbo (3’, gran colpo di testa), che poco dopo si ripresenta al tiro, ma trova sempre un ottimo Rafael pronto a bloccare. Il Verona fatica a impostare il gioco, anche perché la squadra di Zeman fa un gran pressing e gioca quasi stabilmente nella metà campo dei padroni di casa. Dessena si presenta davanti a Rafael con un diagonale dalla fascia destra (17’), sul quale ancora una volta il portiere brasiliano si allunga e blocca.
la svolta della partita — L’episodio del gol annullato scuote il Verona e al tempo stesso dà fiducia a Toni e compagni, pericolosi prima con Nico Lopez e poi con Tatchtsidis, anche se l’ultima occasione della prima parte di gara è di Cossu, la cui punizione deviata dalla barriera finisce a lato di un soffio. Un primo tempo divertente, quindi una ripresa in cui il Verona è cresciuto, grazie anche all’inserimento sulla fascia sinistra di Hallfredsson e, soprattutto, di Jankovic, che hanno guidato la riscossa di Mandorlini sino alla rete decisiva che rilancia il Verona dopo il k.o. con la Roma. Cagliari coraggioso, comunque, ma che è stato poco cinico nel momento in cui ha avuto il possesso della partita”.

LASCIA UN COMMENTO

*