Saviola, l’anticipo sul primo palo e i ricordi di Totò

L’anticipo sul primo palo con il gol vittoria da solo vale il prezzo del biglietto. Una rete da attaccante vero, che scolpisce il suo nome tra i marcatori della serie A. Colpo di tacco a Milano con l’Inter, gol in Coppa con il Perugia, assist e buone cose con il Parma e con l’Atalanta gol da tre punti. Javier è davvero un giocatore con i fiocchi: efficace, determinante e cinico. Un campione di statura internazionale che ieri ci ha fatto emozionare ricordando gli anticipi di Totò De Vitis, re del primo palo. Un altro segnale per mister Mandorlini che Saviola c’è e che in maglia gialloblù vuole lasciare una traccia importante di se’.

Michele Coratto

CONDIVIDI
Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

*