Scadenza 2022. Nessun rinnovo, tanti addii

Tanti sono andati, alcuni si giocano il rinnovo in questa stagione, nessuno ha veramente prolungato il contratto. Stiamo parlando dei giocatori del Verona con il contratto in scadenza a giugno 2022. Andiamo a vederli uno per uno.
Silvestri: ceduto a titolo definitivo all’Udinese.
Zaccagni: ha rinnovato fino al 2023 solo per rendere il prestito con obbligo di riscatto alla Lazio effettivamente possibile.
Bessa: è rimasto per giocarsi le sue carte e sperare in un rinnovo entro fine anno.
Kalinic: chiuderà la stagione e l’esperienza a Verona con questo ultimo anno di contratto.
Empereur: è stato svincolato con un anno di anticipo.
Di Carmine: ceduto a titolo definitivo alla Cremonese.
Laribi: ceduto a titolo definitivo alla Reggina.
Danzi: ceduto a titolo definitivo al Cittadella.
Udogie: ceduto a titolo definitivo all’Udinese.
Baniya: ceduto a titolo definitivo al Karagumruk.
Lucas Felippe: ceduto a titolo definitivo al Farense.
Sane: prestato al Latina in C, dove si deve giocare bene le sue carte per ottenere il rinnovo del Verona entro fine stagione.
Chiesa: prestato al Trento, con le stesse speranze di Sane.
Borghetto: ha rinnovato fino al 2023 ed è stato prestato al Monterosi Tuscia in C.
Ragusa: è rimasto, a gennaio se ne riparlerà per un’eventuale cessione. Improbabile un rinnovo, questa sarà la sua ultima stagione in gialloblù.
Veloso: lui rinnova di anno in anno. Se starà bene e dimostrerà di essere ancora un giocatore importante, potrebbe rinnovare ancora. Ma lo scopriremo solo a maggio.

Damiano Conati

Sono nato a Verona nel 1982, sono sposato e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*