Setti e la “cantera” scaligera

Contrariamente ai precedenti Presidenti, Setti ha detto più volte di non aver alcun interesse per lo spostamento dello stadio. O quantomeno ha sottolineato che non è una priorità della Società. Diversamente, invece, il numero uno del Verona ha rimarcato l’importanza di costituire un centro tecnico di proprietà, per far crescere piccoli campioncini. A tal proposito, il vertice gialloblù ha rilasciato un’intervista al Magazine dell’Hellas, dove ha ammesso che la volontà è quella “di scovare altri Donsah. In due anni – ha sottolineato -, il progetto è di realizzare un centro sportivo di proprietà per portare avanti l’idea del ‘made in Verona’”.
“Il settore giovanile – ha concluso – è il nostro futuro e va tutelato ad ogni costo”.
Chiaro il messaggio: o si investe sulla “cantera” scaligera o la strada delle piccole-medie società italiane si fa in salita. E in questo senso è lo stesso Setti ad indicare la via da seguire.

LASCIA UN COMMENTO

*