Setti: “Ma quali americani. Ho già parlato con tutti i collaboratori”

Intervenuto ai microfoni di Telenuovo, il Presidente dell’Hellas Maurizio Setti ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “In tre anni sono stato forse la persona più coerente nell’Hellas Verona. Smentisco nella maniera più assoluta qualsiasi contatto con chicchessia interessato a comprare. Men che meno se sono americani. Chi mette in giro queste notizie fa danno alla Società. In che modo? Se stessimo contrattando con una multinazionale per avere uno sponsor di richiamo sulle maglie, queste voci sarebbero nocive. Perché non ho ancora strutturato la Società? Be’, intanto non è vero che non ho ancora iniziato i colloqui. Con tutti una chiacchiera l’ho fatta e ora mi sono preso il tempo per riflettere. Voglio capire soprattutto se tra me e loro c’è sintonia calcistica e se si può proseguire un cammino insieme. All’insegna della crescita costante. Con Sogliano ho un rapporto splendido, ha lavorato molto bene per il Verona e c’è piena sintonia. Così come devo dire che è cresciuto molto il rapporto con il Mister: negli ultimi due anni Andrea ha fatto il suo e ha soprattutto mitigato il carattere, capendo che dietro ha una Società sulla quale può contare sempre. Dal mio punto di vista tutti, dai dirigenti ai quadri tecnici, sono dei privilegiati perché guadagnano più di un lavoratore comune ma devono accettare contratti che vadano a scadenza. Su tutto il resto, americani, cinesi o chiunque altro, sono stupidaggini”.

LASCIA UN COMMENTO

*