Setti: “Traditi dall’attacco. Proviamo a salire subito”

Le dichiarazioni di Setti in conferenza stampa:

“La retrocessione non mi ha tolto la voglia di far bene anche se, e questo è giusto che lo sappiate, ogni anno, al netto di tutto, solo per partire serve un investimento di dieci milioni di euro. 

Non posso promettere l’immediato ritorno in A ma di sicuro ci proveremo. 

Nella stagione appena conclusa, siamo stati traditi dall’attacco più che dalla difesa. In fase di costruzione della rosa l’estate scorsa pensavamo di avere un reparto offensivo fortissimo ed invece poi ci siamo trovati con le polveri bagnate. 

In aggiunta abbiamo peccato nello spirito di combattività dei singoli. Per questo motivo l’anno prossimo manterremo sì l’ossatura esistente ma faremo valutazioni specifiche caso per caso: chi non se la sente di restare può andare.

Lo scorso campionato abbiamo lavorato bene nonostante i risultati. Questa società quattro anni fa era in una situazione fallimentare. Noi l’abbiamo rivitalizzata, vinto qualche torneo giovanile e il bilancio è positivo. 

La verità però è che i giudizi troppo spesso si estendono solo alla prima squadra e non tengono presente anche di tutto il resto”.

LASCIA UN COMMENTO

*