Stellone: i perché di una trattativa che di segreto non ha nulla

Damiano Conati

È comune nel calcio mercato tenere nascoste le trattative. Dirigenti, procuratori e giocatori stessi sono spesso misteriosi o addirittura al limite del bugiardo, pur di chiudere un affare. 

Non nel caso di Roberto Stellone, che ha esplicitamente detto di aver parlato con il presidente del Verona. Come mai?

Le ipotesi sono due. O l’affare è concluso davvero e entro fine settimana arriverà l’annuncio, oppure non è convinto della proposta gialloblù e la usa per farsi pubblicità e trovare altra sistemazione.

In settimana ne sapremo di più sul futuro della panchina scaligera: Stellone in pole, ma anche Boscaglia, Aglietti e De Zerbi, le cui quotazioni salgono di ora in ora, restano alla finestra.

LASCIA UN COMMENTO

*