Ternana vs H. Verona 0-3

Stefano Pozza

Dopo le tre vittorie consecutive oggi si scende in campo a Terni, contro una squadra che ha dei buoni e promettenti giovani. 

La notizia é sicuramente la panchina per Romulo che proprio in questa settimana ha prolungato il suo contratto fino al 2019. 

Al suo posto un giocatore di grande esperienza, fortemente voluto da mister Pecchia: Maresca. Il Verona inizia il match con la solita padronanza nel possesso palla, e la consueta mentalità offensiva. 

I rossoverdi invece cercano di essere precisi una volta recuperata la palla e dimostrano una buona fisicità nei contrasti. 

Da notare il buono stato di forma di Falletti, trequartista uruguayano che all’8° minuto si crea una bella occasione in area sfruttando uno stato confusionale dei nostri difensori. 

Il gioco dei gialloblù si sviluppa sulle fasce, con i veronesi che cercano di favorire le galoppate di Suprayen. Dopo un buon inizio dell’Hellas, la partita attorno al 20° diventa molto equilibrata e forse un po’ noiosa. 

Al 29° però arriva il calcio di rigore per il Verona: Suprayen viene trattenuto vistosamente in area da Meccariello, fallo ed espulsione per il difensore rossoverde. Si incarica della battuta capitan Pazzini che porta in vantaggio i gialloblù. 

Al 35° raddoppio di Siligardi: cross di Pisano dalla destra, Valoti viene atterrato goffamente in area da un difensore, ma la palla arriva a Siligardi che solo davanti al portiere insacca la palla in fondo alla rete. 

Al 40° arriva un altro calcio di rigore per il Verona: Fossati batte un calcio di punizione dal limite, la barriera respinge, ma la respinta avviene con una mano di Lagumina. Calcio di rigore trasformato da Pazzini. 3 a 0 sul finire del primo tempo. 

Finisce la prima frazione di gara, con l’impressione che il Verona abbia ottenuto un gran risultato con il minimo sforzo. Ancora una volta i gialloblù di mister Pecchia hanno dimostrato una netta superiorità rispetto gli avversari. 

Inizia il secondo tempo con la sostituzione di Fossati, al suo posto Troianiello. Al 7° minuto viene espulso Maresca: contrasto in volo tra Avenati e Maresca, i due cadono a terra. Una volta rialzatosi il gialloblù si vede sventolare davanti ai suoi occhi il cartellino rosso per condotta violenta di gioco. 

Francamente non si capisce da dove derivi questa clamorosa decisione del direttore di gara. Il match prosegue, con la vittoria ampiamente in tasca i nostri continuano a mantenere palla, ma lo spettacolo cala, e la partita diviene via via sempre più noiosa. 

Al 21° fuori un buon Siligardi dentro Fares. Al 32° fuori Pazzini dentro Ganz. Buona prova dei nostri, che senza particolari sforzi in 12 minuti segnano tre gol, portando a casa 3 punti e la quarta vittoria consecutiva.

Migliore in campo Suprayen.

LASCIA UN COMMENTO

*