Toni: “Ogni anno dicono che sono finito…”

“È un gran traguardo. Era un obiettivo della mia carriera. Ho fatto un gol straordinario perché era nel mio destino. Quest’anno nonostante abbiamo cambiato 17 giocatori stiamo subendo troppe critiche. In realtà siamo sempre stati fuori dalla lotta per non retrocedere e anche oggi abbiamo fatto una grande partita. In settimana negli occhi dei miei compagni c’era la rabbia giusta. Adesso recuperiamo e pensiamo al Chievo per puntare a strappare i tre punti. Ogni anno dicono che sono un giocatore finito. Io me ne frego e dimostro giorno dopo giorno quello che so fare. Per quel che riguarda il mister, posso soltanto dire che lui è molto legato a questi colori e che farebbe di tutto per non sporcarli. Adesso andiamo avanti così”.

Luca Toni

LASCIA UN COMMENTO

*