Tre colonne per la B

Direttore Sportivo, Allenatore, Centravanti. Servono queste tre colonne al Verona per ripartire in cadetteria.

La figura del diesse diventa molto importante anche nella scelta della guida tecnica, quindi il primo punto da sistemare è proprio nei quadri dirigenziali.

La punta poi già ci sarebbe, perchè Pazzini, di rientro dal prestito negativo al Levante, ha ancora 2 anni di contratto, ma soprattutto tanta fame in zona gol. Ha già dimostrato che in B può fare la differenza. Sarebbe importante capire come sono rimasti i suoi rapporti con il presidente Setti e se il Verona accetterà di continuare con lui in B nonostante il contratto molto oneroso. L’Empoli ha dimostrato quest’anno che con un portiere di alto livello, un paio di vecchie volpi, qualche giovane talentuoso e due bomber veri per la cadetteria, si può ammazzare anche un campionato difficile come la Serie B. La strada non è difficile da intraprendere e la rosa potrebbe già avere alcuni cardini importanti, ma adesso servono i tre pilastri: diesse, mister e bomber. In base ai nomi scelti, si capiranno le effettive ambizioni di Setti.

D.Con.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

*