Un buon punto (senza punta) alla prima! L’Hellas pareggia 1 a 1 con il Bologna

Inizia finalmente una nuova stagione per l‘Hellas Verona, che dopo la promozione della scorsa stagione con grande merito di mister Alfredo Aglietti, è pronta ad affrontare questa serie A 2019/2020.

Al Bentegodi arriva un Bologna che da sempre si dimostra squadra rocciosa, e che questa sera avrà l’ulteriore spinta di Sinisa Mihajlovic che dopo 40giorno di ospedale per curare la leucemia ha voluto a tutti i costi seguire la sua squadra.

Con tanti volti nuovi in maglia gialloblù inizia la contesa, e da subito i locali danno l’idea di voler essere aggressivi ma con ordine e disciplina in campo. Al 12esimo però un grave episodio: Orsolini scappa verso l’area, Dawidowicz sembra essere in vantaggio ma si fa clamorosamente ingannare e butta a terra l’avversario. Espulsione e calcio di rigore; si incarica della battuta Sansone che insacca la rete del momentaneo vantaggio.

Cambio per Juric: esce Zaccagni ed entra Bocchetti. Gli Scaligeri sembrano aver accusato il colpo faticando a rialzare la testa. È fondamentale cercare di non perdere la concentrazione, manca ancora tantissimo tempo.

Il match prosegue e il Verona cerca di tornare in careggiata. Al 36esimo grande occasione per i nostri con un pericolosissimo calcio di punizione dal limite: si incarica della battuta Miguel Veloso che insacca una bellissima rete. Sull’1 a 1 si chiude il primo tempo.

Inizia la seconda frazione e dopo solo 3 minuti Amrabat prende il posto di Verre. È evidente la mancanza dell’attaccante tra le fila veronesi, il punto di riferimento davanti che tiene palla e fa recuperare fiato all’intera rosa. I gialloblù lottano e non rendono vita facile al Bologna che di fatto non tira mai in porta. Con il passare dei minuti i ragazzi di mister Juric provano a guadagnare metri di campo sfruttando un po’ di stanchezza degli avversari.

Tanto tanto cuore ma davanti è impossibile rendersi pericolosi, ma importante è difendere il risultato. Ultimo cambio per Juric: fuori Tutino dentro Gunter che va a fare la punta.

Dopo 4 minuti di recupero si chiude la contesa, una prova buona del Verona che guadagna un punto importante. Serve una punta, subito!

TABELLINO

HELLAS VERONA: Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Dawidowicz, Faraoni, Henderson, Veloso, Lazovic, Zaccagni (15 1t Bocchetti), Verre (3 2t Amrabat), Tutino (41 2t Gunter). All.: Juric.

BOLOGNA: Skorupski, Denswil, Orsolini, Sansone (8 2t Santander), Tomiyasu, Poli, Soriano, Danilo, Palacio (24 2t Destro), Dijks, Michael (31 2t Dzemaili). All.: Mihajlovic.

Arbitro: Antonio Giua (sez. AIA di Olbia)

Assistenti: Giorgio Schenone (sez. AIA Genova) e Davide Imperiale (sez. AIA Genova)

IV uomo: Antonio Di Martino (sez. AIA Teramo)

VAR: Luigi Nasca (sez. AIA di Bari)

AVAR: Mauro Galetto (sez. AIA di Rovigo)

CONDIVIDI
Stefano Pozza
Dopo il diploma di maturità classica, mi sono laureato in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Padova. Dal marzo 2012 sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti, elenco pubblicisti. Nella vita di tutti i giorni lavoro come Buyer, e coltivo due grandi passioni: la politica e il giornalismo.

LASCIA UN COMMENTO

*