Vita da ex. Macchina da gol Jürgens, è già un rimpianto?

Jürgens ha 17 anni ed è stato una delle più grandi intuizioni mai avute da Margiotta. Scoperto e prelevato in Estonia nel 2019, il giovane attaccante aveva già debuttato in Serie C estone a 15 anni, giocando 8 partite e segnando 7 gol. Nel 2019 altre 17 gare di campionato e addirittura 28 reti da parte sua. Per quanto la terza serie estone possa essere di livello molto basso, stiamo parlando di una piccola macchina da gol, che nell’estate del 2019 lo staff del Verona non ha voluto lasciarsi sfuggire. Fino a gennaio 2020 ha giocato con l’Under 17 gialloblù e, nonostante le difficoltà di ambientamento iniziali, ha collezionato 14 gettoni segnando 8 gol. Nel mercato invernale 2020 tutte le big d’Europa si sono interessate a lui e alla fine l’Hellas lo ha mandato in prestito alla Roma: 4 presenze, 4 gol con l’Under 17 giallorossa. Solo il lockdown ha bloccato la macchina da gol Jürgens, che a settembre ha fatto ritorno a Verona per essere ceduto, stavolta a titolo definitivo, all’Inter.
Nell’Under 18 nerazzurra allenata da Chivu, il ragazzo ha debuttato con un assist a ottobre e poi il movimento giovanile si è fermato. Non si è fermata la macchina da gol Jürgens: alla ripresa del campionato lo scorso 3 marzo il primo gol da interista e alla seconda il 18 marzo doppietta più assist contro il Parma. Finora 3 presenze e 3 gol per quella che è stata una grande scoperta di Margiotta e che potrebbe diventare presto un clamoroso rimpianto gialloblù.

Damiano Conati

Damiano Conati
Ho 34 anni, sono sposato da 10 e ho tre bellissimi bambini. Laureato in Scienze della comunicazione, sono iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005. Giá collaboratore di molte testate locali, presidente di una società di basket, ho vissuto tre anni in missione in Brasile e attualmente lavoro come operatore sociale in Caritas Verona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*