Wesley: ecco cosa ci dicono di lui in Brasile

Dal nostro inviato in Brasile, Damiano Conati

Mi trovo in Brasile per motivi personali e ho la possibilità di passare una giornata con Pedro Gomes Viana, amico di Hellasnews da parecchi anni, allenatore di calcio a S.Luis in Brasile e esperto di calciomercato verdeoro.

Parlando di futebol, esce ovviamente il nome di Wesley, nuovo acquisto del Verona. Ecco le parole di Pedro sul nuovo acquisto gialloblù.

“Wesley è un buon giocatore. Il Verona secondo me ha fatto un grande affare, perché lo ha preso a titolo definitivo e a parametro zero. È sicuramente un un grande colpo di mercato”.

Qual è il suo ruolo? Wesley è un laterale destro sia di una difesa a 4 che di un centrocampo a 5. Per voi italiani potrebbe ricordare un Cafù, un classico numero 2 brasileiro, anche se ha caratteristiche diverse da Cafù: è più piccolo, molto più veloce ed esplosivo.

Da qui deriva il soprannome Gasolina? Il suo nome in Brasile è poco conosciuto, mentre è molto più famoso se si usa il nomignolo Gasolina. È stato chiamato in questo modo, che letteralmente significa Benzina, per la sua grande velocità, sia nella corsa che nel pensiero di esecuzione. Inoltre ha una intensità continua sulla fascia, è uno che non molla mai. Piacerà tantissimo ai tifosi del Verona.

I difetti? Beh, è un classe 2000. Ha tantissimi margini di miglioramento. Se devo trovare tre difetti dico che deve crescere dal punto di vista fisico: è ancora troppo magro per un calcio muscoloso come quello europeo. Poi è uno che ama i dribbling e forse a volte esagera, ma per quello c’è Juric. Infine potrei aggiungere che Wesley gioca con un piede solo, il destro. A sinistra lo vedrete raramente”.

Tra l’altro è nazionale giovanile verdeoro… Esatto. Wesley è stato campione sud-americano con la Sub 17 nel 2017 e era visto come una grandissima promessa per il settore giovanile rubro-negro. Poi si è inserito il suo procuratore Mino Raiola, che voi in Italia conoscete bene, che ha fatto il diavolo a quattro con il Flamengo, portando il ragazzo allo svincolo automatico nella primavera scorsa. Peccato, perché Wesley era in una delle migliori squadre del Sudamerica da quando aveva 10 anni. Sarebbe potuto diventarne la bandiera.

Poi il provino con la Juventus e ora il Verona… Dove farà bene. È un ottimo laterale destro e il futuro è tutto dalla sua parte!

LASCIA UN COMMENTO

*