Zigoni: “Il Verona si salverà. Si deve puntare su Pazzini”

Le principali dichiarazioni di Gianfranco Zigoni, rilasciate alla Gazzetta dello Sport:

«Ho provato per Roma e Verona un amore uguale e diverso.

A Roma ero libero, mi comportavo secondo le regole che stabilivo io, ero un idolo dell’Olimpico.

Quando fui ingaggiato dall’Hellas i dirigenti mi portarono a pranzo in Valpolicella, guardai il panorama e mi chiesi: “È il paradiso?”. Era così, ci restai per sei anni.

Tornando ad oggi, la partita con la Fiorentina è stata una giornataccia, può capitare una brutta partita.

A Roma invece sarà durissima, servirà un miracolo ma voglio crederci. L’Hellas ci rimane in A, dovrà faticare ma ce la farà.

Kean e Pazzini? Kean ha talento ma pensare che un diciassettenne possa salvare la patria gialloblù é un errore mentre è su Pazzini che gravano le responsabilità: ha esperienza, è un goleador nato, prima il Verona deve puntare su di lui poi, se occorre, gli metta a fianco Kean».





 

CONDIVIDI
Federico Messini
Federico Messini nasce a Villafranca di Verona il 15/05/1990. Studente in lettere moderne presso l'Università degli studi di Trento. Scrittore e cantautore ha all'attivo due pubblicazioni : "Il gioco degli spiccioli" uscito nel 2013 e "Il doppiatore" uscito nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

*