Marchetti: “Verona? Vedremo”. Decisione dopo i play-off

Il Verona cerca un direttore sportivo e uno dei nomi caldi è proprio quello di Stefano Marchetti, del Cittadella, uno dei migliori dirigenti della cadetteria.

Attenzione però. Marchetti in terra padovana è direttore generale e il suo possibile arrivo a Verona con lo stesso ruolo non esclude la permanenza di Tony D’Amico, attuale capo scouting gialloblù, che può addirittura essere promosso a diesse. Un po’ come a Bergamo dove Marino fa da dg e Zamagna da direttore sportivo. I due non si pestano mai i piedi, anzi convivono bene addirittura con la presenza di un potenziale terzo diesse, Giovanni Sartori, responsabile dell’area tecnica.

Il portale Tmw nelle ultime ore ha intervistato proprio Stefano Marchetti in merito ad un suo passaggio in gialloblú. Ecco le sue parole che lasciano tutto ancora aperto: “Verona? Difficile rispondere. In questo momento penso solo alla partita di domenica contro il Frosinone. Poi faremo tutti i ragionamenti, per me il Cittadella è il Cittadella. Non voglio sprecare energie, è un momento storico per il Cittadella: voglio viverlo e assaporarlo al meglio”. In caso di eliminazione dei padovani, la settimana prossima si saprà il futuro di Marchetti e anche dell’organigramma dirigenziale gialloblú.

D.C.

2 COMMENTS

  1. Setti non convince nessuno. Forse chi è messo peggio può essere convinto e venire.
    L’esempio Grosso calza a meraviglia e potrebbe essere tentato da un progetto che non c’è, pur di fuggire dalla nave pugliese che sta affondando.

LASCIA UN COMMENTO

*